rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Politica Maggiolina

Capogruppo Lega Nord Zona 2 Milano

Resoconto e commenti a riguardo dell'ultima seduta del Consiglio di Zona 2. In Particolare: mozione sulla reintroduzione dei pattugliamenti misti, mozione sull'istituzione di un tavolo di lavoro su Via Padova, mozione per il proseguimento dell'attività dell'ambulatorio medico popolare occupato di Via dei transiti, resoconto sicurezza cittadina per il Capogruppo Lega Nord Zona 2

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

Buonasera.
Vi disturbo per farvi presente le ultime novità del Consiglio di Zona 2 di Milano.
 
Ieri sera in seduta di Consiglio siamo riusciti finalmente a discutere e votare una mozione presentata a metà Luglio dal mio gruppo Consiliare riguardante la reintroduzione dei pattugliamenti misti (o interforze) a Milano e nella Zona 2.
 
Il continuo ritardo del Consiglio di Zona 2 sulle mozioni e sui punti all’ordine del giorno (tra martedì e mercoledì sera ne abbiamo discussi solo 9 su 14 totali tra i quali punti residui dal mese di Luglio) è causato dal Presidente e da alcuni partiti di maggioranza (in particolar modo Sinistra per Pisapia) che insistono per iniziare la seduta alle ore 20.30 ed a concluderla per le ore 23.00, in modo tale che i tempi siano insufficienti per discutere tutti i punti e cambiandone l’ordine, discutendo così solo ciò che più aggrada alla sinistra. Insomma, siamo di fronte ad un Consiglio fannullone  che non vuole ascoltare i problemi e le proposte di soluzione della minoranza.
 
Tornando alla mozione in questione, la sinistra ha deciso di votare contrariamente nonostante le ultime dichiarazioni del Sindaco sulla reintroduzione dell’Esercito in Stazione Centrale.
La maggioranza per respingere la mozione ha basato la propria argomentazione soprattutto sull’inutilità dei militari, sull’alto costo dell’operazione (hanno parlato di 200 mln di €, costi inesistenti in quanto il progetto è a costo 0), sulla presenza dei vigili di quartiere (tutt’ora inesistenti, senza pensare che si incontrano un numero minore di pattuglie della Locale per le strade e che nel programma elettorale il Sindaco attribuiva alla Locale solo compiti di gestione del traffico) e sulla grande utilità della coesione sociale come grande mezzo di ordine pubblico al posto della repressione poliziesca.
E’ a dir poco pazzesco raccontare tante balle all’interno di un Consiglio di Zona e promuovere la sicurezza solo attraverso la coesione sociale. La coesione sociale può coesistere con le forze dell’ordine e deve essere uno strumento per aiutare gli stranieri che vogliono integrarsi a farlo, ma chi ci pensa a chi non vuole integrarsi o agli italiani delinquenti??? Mi chiedo quando la Giunta ed il Consiglio di Zona cominceranno a pensare al bene dei cittadini onesti che ogni giorno vengono rapinati o minacciati per la strada.
Ho inoltre presentato una lista del gran numero di fatti di cronaca accaduti da quando la nuova giunta si è insediata nelle strade della Zona 2.
All’interno di questo link troverete il mio intervento completo a riguardo della mozione e la lista dei fatti di cronaca: http://samuelepiscina.blogspot.com/2011/10/intervento-sul-ripristino-dei.html
 
 
Siamo poi passati alla discussione di due mozioni presentati dal gruppo consiliare di Sel.
 
La prima richiedeva che l’Ambulatorio Medico Popolare di Via dei Transiti, sito nella palazzina occupata dal centro sociale T28 ed anch’esso occupato abusivamente, potesse continuare la sua attività non riconosciuta dall’ASL a scapito del proprietario che dal 2003 richiede lo sfratto dei locali.
Lo sfratto era già stato arrestato dal Sindaco Pisapia il 29 Settembre scorso per fare un favore ai suoi amici antagonisti, alcuni dei quali hanno devastato nei giorni scorsi Roma e Corso Buenos Aires nel 2006.
La maggioranza, solitamente garantista della Costituzione, ha quindi votato un documento che va contro ai principi della Costituzione stessa (Titolo III Art.42 Par.2), contro il Codice civile (Art. 832) e contro la magistratura.
Si faceva inoltre testo nella mozione a servizi che vengono forniti solo dall’ambulatorio: falso; i servizi sanitari che svolgeva questo ambulatorio non riconosciuto sono gli stessi che propone gratuitamente anche l’ASL e altre associazioni non abusive.
All’interno di questo link troverete il mio intervento completo a riguardo della mozione: http://samuelepiscina.blogspot.com/2011/10/intervento-riguardo-dellambulatorio.html
 
La seconda mozione del gruppo consiliare Sel richiedeva l’apertura di un tavolo di lavoro su Via Padova dipingendola come un laboratorio culturale esempio per tutta Milano.
Il gruppo consiliare Lega Nord è disponibile all’apertura di un tavolo di lavoro nella suddetta via, ma a patto che si occupi della sicurezza e dei reali problemi di questa via che non è proprio un esempio per Milano, ma un ghetto ove furti, spaccio e rapine sono all’ordine del giorno. Una polveriera sociale dove buona parte dei residenti stranieri non ha intenzione di integrarsi.
Parlando di Via Padova, inoltre, dobbiamo anche parlare della miriade di negozi che rimangono aperti tutta notte e che non sono a norma di legge perché i proprietari non rispettano le norme di igiene e sicurezza e del gran numero di abusivi, clandestini ed irregolari.
Non essendo questo il volere della maggioranza, siamo stati costretti a votare contrariamente.
All’interno di questo link troverete il mio intervento completo a riguardo della mozione: http://samuelepiscina.blogspot.com/2011/10/intervento-riguardo-di-via-padova.html
Purtroppo non possiedo più il testo della mozione in questione.
 
 
Ringraziandovi per la grande disponibilità.
Vi porgo cordiali saluti
 
Samuele Piscina
Capogruppo Lega Nord
Consiglio di Circoscrizione 2 Milano
http://samuelepiscina.blogspot.com/
393 5678389

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capogruppo Lega Nord Zona 2 Milano

MilanoToday è in caricamento