Politica

"Vietato far salire sul bus i leghisti": arriva il "razzismo" anti-Lega

Diversi cartelli sono comparsi davanti alle stazioni mezzi di Milano: si invita "a non far salire sul bus i leghisti, anche se hanno il biglietto". Bando anche a "fascisti e razzisti". Le foto

Cartelli contro la Lega a Crocetta (foto Rovellini)

Una caricatura di Bossi chiuso in un "divieto" di accesso. Del tipo "Io non posso entrare". Poi un titolo che è tutto un programma: "Bus stop". 

Sono stati probabilmente messi nella notte, nei pressi della stazione metrò di Crocetta, diversi cartelli "anti-Leghisti". Nei fogli si invitano i pendolari "a non far salire sui mezzi fascisti e razzisti". E gli esponenti del Carroccio vengono presi di mira. 

Nel testo si dice: "Vietato l'ingresso ai leghisti anche se muniti di regolare biglietto di viaggio. Se avvisti soggetti muniti di strani indumenti verdi, segnalali". Poi una sorta di numero verde da chiamare, nel caso di "avvistamenti". Non si leggono committenti in particolari. Probabilmente una provocazione. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Vietato far salire sul bus i leghisti": arriva il "razzismo" anti-Lega

MilanoToday è in caricamento