rotate-mobile
Politica San Siro / Piazzale Selinunte

Case popolari, Granelli: "Presidio anti occupazioni ad agosto"

L'assessore alla sicurezza risponde in consiglio comunale a Bastoni (Lega) e Iardino (Pd). A San Siro boom di occupazioni abusive

Le occupazioni abusive a San Siro arrivano in consiglio comunale. Nel quartiere popolare vicino allo stadio vi sono 667 alloggi sfitti, secondo il comitato di quartiere, con 447 case occupate. Massimiliano Bastoni (Lega), dopo l'ultima occupazione del weekend, ha fatto un sopralluogo in piazzale Falterona incontrando - oltre al noto degrado - anche la rabbia degli abitanti. Che infatti, durante lo "sfondamento", in piena notte avevano incitato le forze dell'ordine a sgomberare immediatamente l'alloggio. Invano.

L'unica via per impedire sul nascere le occupazioni è - come ha chiesto nuovamente Rosaria Iardino (Pd) - che vengano in fretta assegnate le case sfitte. Molto in fretta: perché, come in un caso recente, possono passare anche solo pochi giorni da quando un alloggio viene liberato a quando viene "sfondato". E, talvolta, non viene nemmeno "sfondato": il racket dispone delle chiavi per entrare.

La Iardino, insieme ad Elena Buscemi (Pd, presidente commissione case a Palazzo Marino), ha scritto una lettera al prefetto per chiedere che le forze dell'ordine siano presenti a San Siro, soprattutto ad agosto, mese di vacanze per molti: i residenti temono un'ulteriore "boom" di occupazioni, anche di alloggi non vuoti ma lasciati temporaneamente vuoti per le ferie.

Una prima risposta è comunque arrivata da Marco Granelli, assessore alla sicurezza, che ha promesso un piano di presidio per San Siro ad agosto. "Le assegnazioni - ha precisato Granelli - le sta bloccando l'Aler, quindi ne risponde la regione".

Degrado a San Siro © Comitato di quartiere

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, Granelli: "Presidio anti occupazioni ad agosto"

MilanoToday è in caricamento