Politica

Cesano Boscone, maxi successo per il Comune "sempre aperto"

Un Comune aperto sei giorni su sette, dalle 8.30 fino alle 19.30. Allo sportello "Risparmia tempo", realizzato nel marzo 2009 all'Auchan, nel 2010 si registra una crescita del 73%. Nel secondo semestre dell'anno scorso ci sono stati 10.563 accessi, il 12% dei quali di persone anziane

Un Comune aperto sei giorni su sette, dalle 8.30 fino alle 19.30. Sembra quasi fantascienza per un ente pubblico. Invece, mentre la riforma della pubblica amministrazione proposta dal ministro Renato Brunetta rimane sulla carta, il sindaco Vincenzo D'Avanzo e la sua assessora alle Politiche di genere e temporali Lilia Di Giuseppe hanno voluto scommettere su una piccola rivoluzione nel rapporto con i cittadini. Promuovendo un progetto sostenuto finanziariamente in gran parte da Regione Lombardia. E i numeri hanno dato loro ragione.

Allo sportello “Risparmia tempo”, realizzato nel marzo 2009 all'Auchan, nel 2010 si registra una crescita del 73%. Nel secondo semestre dell'anno scorso ci sono stati 10.563 accessi, il 12% dei quali di persone anziane. Positivo anche il monitoraggio del primo trimestre di apertura del nuovo sportello polifunzionale centrale “Risparmia tempo” di via Vespucci (seconda metà di ottobre – dicembre 2010) dal quale emergono aspetti di convergenza con quello decentrato: in particolare, anche qui risulta confermata la frequentazione e l’utilizzo della sua valenza polifunzionale (più servizi richiesti con un unico accesso) soprattutto da parte delle donne (56% in quello centrale e 58% in quello decentrato), per lo più collocate nella fascia d'età di conciliazione famiglia-lavoro (20-59 anni). Per quanto riguarda invece la quantità e la tipologia dei servizi richiesti, lo sportello di via Vespucci registra, in meno di quattro mesi, 2.774 accessi e le prestazioni riguardano per lo più l’area dei servizi demografici (58%) e il protocollo (26%). Infatti, nel corso del 2010, è stata completata la riorganizzazione delle modalità di ricevimento al pubblico degli uffici comunali, accentrando tutti i servizi di front office di primo livello, compreso il protocollo generale, nei due sportelli polifunzionali.

Ciò ha fatto sì che agli uffici del Comune, ora operanti prevalentemente in back office, fosse demandato il solo ricevimento al pubblico su appuntamento, per approfondimenti specialistici. “La soddisfazione da parte delle persone – sottolinea l'assessora alle Politiche di genere Lilia Di Giuseppe – conferma che la scelta è stata fatta nella direzione delle attese delle nostre cittadine e cittadini”. La gestione dei servizi nei due sportelli polifunzionali è stata affidata a un totale di ventisette persone, assegnate ai settori e agli uffici dell’Ente e impegnate a rotazione presso i due sportelli. Come per il primo gruppo di lavoratrici coinvolte nel progetto pilota, è stato completato il percorso formativo sulle procedure e sui servizi da offrire ai cittadini. “Il nostro Piano territoriale degli orari – spiega Lilia Di Giuseppe - prevede sei diverse linee di intervento, con l'obiettivo di armonizzare e coordinare i tempi di vita e gli orari di lavoro dei cittadini e delle cittadine, i tempi sociali e l’accessibilità ai servizi e agli spazi pubblici urbani. Per questo abbiamo avviato una sinergia con Regione Lombardia, che ci ha finanziato con il settanta per cento dei fondi necessari per attivare e promuovere un servizio che avvicina sempre di più l'istituzione pubblica al cittadino, garantendo risposte alle sue necessità”. Lo sportello di via Vespucci (telefono 02.48.694.694) è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 12.30; quello presso il centro commerciale Auchan (telefono 02.48.620.048), dal lunedì al venerdì dalle 14.30 alle 19.30 e il sabato dalle 10 alle 17.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cesano Boscone, maxi successo per il Comune "sempre aperto"

MilanoToday è in caricamento