rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Politica

Città della Salute, pronto per il 2015 il nuovo polo sanitario pubblico

Il Presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni annuncia il progresso dei lavori per il progetto della Città della Salute. Si prevede l'inizio dei lavori nel 2012 e l'avvio delle attività entro il 2015

Inizio lavori nel 2012, avvio delle attività entro il 2015, "Si tratta di tempi da record, è una sfida ambiziosissima” ha commentato ieri mattina il Presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni presentando l’avanzamento del progetto della Città della Salute.  Per la realizzazione del nuovo polo sanitario sembra che “I tempi saranno rispettati – ha esordito Formigoni - Ora siamo nella fase di studio di fattibilità del progetto per il quale a breve verrà indetta la gara”.

Ad illustrare la nuova città interamente dedicata alla Salute a alla Ricerca, erano presenti, tra gli altri, anche l'assessore regionale alla Sanità Luciano Bresciani e il presidente del consorzio "Città della Salute" Luigi Roth, oltre ai rappresentanti delle tre strutture coinvolte: l’Ospedale Sacco, l’Istituto dei Tumori e l’Istituto Besta. La partecipazione della Regione all’iniziativa si tradurrà in un contributo di 228 milioni di euro, lo Stato ne investirà 40 e i restanti 250 milioni costituiscono l’apporto dei privati, soprattutto istituti di credito, per un totale di circa 520 milioni: "E' l'investimento sanitario più' grande di Italia – ha commentato il presidente lombardo - realizziamo una vera e propria città, una città della salute e della cura, ma anche della ricerca e della  didattica".


Il presidente, in merito ai costi del progetto ha voluto sottolineare come “In un momento di scarsità di risorse Regione Lombardia abbia voluto confermare l'investimento economico”, raccogliendo i ringraziamenti da parte degli istituti ospedalieri coinvolti nell’iniziativa che hanno anche potuto ricevere un’ulteriore rassicurazione riguardo al personale attualmente impiegato: "gli organici attuali, circa 3.200 persone, saranno mantenuti".
Durante la presentazione sono stati forniti anche i numeri del progetto: il complesso occuperà 220.000 metri quadri di superficie per le funzioni di ricerca, di cura, per le strutture di ospitalità e per i servizi, i posti letto complessivi raggiungeranno la cifra di 1.405 , quasi un centinaio in più degli attuali dei tre istituti. Saranno destinati, invece, ai parcheggi, gli altri 70.000 metri quadri di superficie, oltre che a impianti tecnologici e all'asilo nido aziendale. Al centro di questo grande complesso ci sarà “La persona - ha spiegato Formigoni – La struttura girerà intorno al paziente, ai suoi bisogni, al suo sistema affettivo e relazionale e al suo percorso di cura".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Città della Salute, pronto per il 2015 il nuovo polo sanitario pubblico

MilanoToday è in caricamento