rotate-mobile
Venerdì, 30 Settembre 2022
Politica

Come diventare scrutatore a Milano e quanto si guadagna

Quasi 1 milone di milanesi chiamati alle urne domenica 25 settembre 2022 per le elezioni politiche: si cercano scrutatori e presidenti di seggio

Sono 948.157 le milanesi e i milanesi chiamati alle urne domenica 25 settembre per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica. Per la prima volta i 18enni potranno votare per entrambi i rami del parlamento. In questa tornata elettorale il Comune di Milano, insieme ad altre quattro città metropolitane, Roma, Napoli, Firenze e Bologna, è stato individuato come sede decentrata per lo spoglio dei voti per corrispondenza degli italiani residenti all’estero, in particolare in Europa. Per questo, in aggiunta al numero di scrutatori (5.124) e presidenti di seggio (1.248) previsti per le operazioni ordinarie, Palazzo Marino recluterà ulteriori 844 scrutatori e relativi 211 presidenti per lo scrutinio dei plichi derivanti dalla circoscrizione estero.  
 
Una sfida ulteriore per la macchina organizzativa comunale, che ha portato l’amministrazione a coinvolgere - tramite un appello via email - anche i rettori delle Università e i presidi delle Scuole Civiche milanesi affinché invitassero a partecipare come scrutatori e presidenti di seggio i loro studenti e studentesse.

Per candidarsi è necessario essere persone maggiorenni con cittadinanza italiana, residenti a Milano e aver frequentato la scuola dell’obbligo; è possibile manifestare la propria disponibilità fino a venerdì 23 settembre attraverso la compilazione del modulo. Per i presidenti di seggio (a cui è richiesto il diploma di istruzione secondaria di secondo grado) il compenso previsto è di 187 euro, mentre per gli scrutatori di 145 euro.   
 
È online sul sito del Comune di Milano il mini sito dedicato alle elezioni politiche del 25 settembre dove è possibile trovare le risposte alle domande più frequenti. Nella sezione “Dove voto?” oltre che conoscere il seggio di votazione e il proprio collegio di riferimento, si può consultare l’elenco dei seggi oggetto di variazione e gli indirizzi aggiornati dei plessi dove recarsi a votare. 
 
L'elettore deve presentarsi al proprio seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale: coloro che l’hanno smarrita o hanno esaurito gli spazi a disposizione possono recarsi, senza necessità di appuntamento, in una delle sedi anagrafiche o nell’Ufficio Elettorale di via Messina 52. L'Ufficio Elettorale e il salone centrale di via Larga 12 saranno aperti straordinariamente da lunedì 19 settembre a sabato 24 dalle ore 8.30 alle 19 e domenica 25 dalle 7 alle 23. Orari prolungati anche per le sedi anagrafiche decentrate, che resteranno aperte sabato 24 e domenica 25 dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 14 alle 17.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Come diventare scrutatore a Milano e quanto si guadagna

MilanoToday è in caricamento