rotate-mobile
Politica

Comunali 2011: L'appello della Cgil per trovare l'alternativa alla Moratti

In vista delle comunali del 2011 la Cgil ha rivolto un appello alle forze di sinistra per trovare un accordo unitario che porti a trovare un'alternativa valida a Letizia Moratti

In vista delle comunali della prossima primavera la Cgil di Milano scopre le sue carte e al tavolo dove ha riunito tutti i partiti del centrosinistra ha proposto che la costruzione di un'alternativa a Letizia Moratti si fondi su una coalizione allargata a tutte le forze progressiste, ai partiti, ai comitati e alle associazioni.

"Vogliamo dialogare con tutte le forze del centrosinistra e della sinistra - ha affermato il segretario della Camera del Lavoro, Onorio Rosati -, e ci piacerebbe che tutte ritrovassero le ragioni dello stare insieme per dare una svolta a questa città. La scadenza del 2011 deve essere una occasione per il rilancio di una democrazia partecipata". Ma subito dopo l'appello all'unità del centrosinistra la Cgil ne ha rivolto subito un altro, non meno pressante: quello di rompere ogni indugio, scegliere in fretta un candidato e dare avvio alla campagna elettorale. "Il fattore tempo gioca un ruolo di grande rilevanza - è stato lo sprone di Rosati - dobbiamo essere in grado a settembre di mettere in moto la macchina".

L'appello della Cgil è stato raccolto positivamente da tutti gli invitati al tavolo della Camera del Lavoro, da Basilio Rizzo (Lista Fo), al segretario del Pd, Roberto Cornelli, da Nello Patta (Fds) a Daniele Farina (Sel), anche se, per il momento, il vero punto di incontro sostanziale tra le anime del centrosinistra è il giudizio categoricamente negativo riservato alla amministrazione di Letizia Moratti.

"Questa città ha bisogno di una profonda trasformazione che rimetta al centro il welfare e il lavoro - ha affermato Rosati - visto che il governo della città in questi anni si è rivelato assente sul fronte delle politiche per il lavoro e incapace di produrre un'idea di sviluppo, che ha portato avanti un'idea securitaria della città e che ha prodotto un piano di governo del territorio che non corrisponde ai bisogni dei cittadini". Al convegno organizzato dalla Cgil era presente anche Giuliano Pisapia, al momento unico candidato sindaco in lista per le primarie. "E' necessario costruire una coalizione molto larga - ha detto Pisapia -, senza discriminazioni a sinistra e aperta a tutti coloro che condivideranno il nostro progetto politico per riconquistare i tanti giovani e i tanti anziani che da anni oramai non vanno più a votare, per disillusione nei riguardi della politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2011: L'appello della Cgil per trovare l'alternativa alla Moratti

MilanoToday è in caricamento