rotate-mobile
Martedì, 16 Aprile 2024
Politica

Il Comune di Milano lascia definitivamente Equitalia

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato quasi all'unanimità una delibera che dopo 14 anni sancisce la fine dell'accordo con Equitalia per la riscossione delle imposte e delle multe

Il Consiglio comunale di Milano ha approvato quasi all'unanimità una delibera che dopo 14 anni sancisce la fine dell'accordo con Equitalia per la riscossione delle imposte e delle multe. Dal prossimo 1 ottobre sarà quindi il Comune a gestire direttamente il servizio. "Si tratta di una rivoluzione", ha spiegato l'assessore al Bilancio Francesca Balzani.

I cittadini nel caso di situazioni di disagio economico potranno chiedere che la riscossione sia congelata per un anno e potranno essere stabiliti dei meccanismi premianti per chi si è sempre dimostrato attento e responsabile nei confronti dell'ente".

I pagamenti, inoltre, potranno essere rateizzati. La gestione diretta da parte del Comune dell'attività di riscossione volontaria o forzata delle proprie entrate fa venir meno la percentuale delle somme dovuta a Equitalia, fissata dalla legge all'8%.

Verranno quindi addebitati ai cittadini solo i costi di riscossione stimati in 12 euro, mentre quelli di notifica sono destinati a sparire attraverso il progressivo uso della posta elettronica certificata. L'amministrazione, ha spiegato il Comune, "non solo potrà far ricorso, con una modalità più flessibile ed evitando rigidi automatismi, allo strumento del sollecito bonario ma anche, in caso di riscossione forzata, utilizzerà lo strumento dell'ingiunzione, che consente una comunicazione molto più chiara e comprensibile per i contribuenti".

L'addio a Equitalia ha incontrato il consenso, con alcune riserve, anche dei consiglieri comunali di opposizione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Milano lascia definitivamente Equitalia

MilanoToday è in caricamento