rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Politica

Congestion charge, mozione per aiuto alle fasce deboli

La maggioranza vota una mozione che prevede un fondo per aiutare le fasce deboli a pagare la nuova congestion charge. Il centro-destra non vota

E' passata una mozione della maggioranza a Palazzo Marino che invita la giunta a creare un fondo di solidarietà per aiutare le fasce deboli a pagare la congestion charge per entrare nella nuova "Area C".

A votare la mozione è rimasta in aula solo la maggioranza, ma con l'astensione del radicale Marco Cappato per protesta contro la mancata presentazione della relazione sull'attuazione dei referendum ambientali.

E di referendum parla ora il Pdl ma in un altro senso: ha promesso che raccoglierà firme per un quesito abrogativo della congestion charge. Invece la Lega preannuncia una serie di gazebo in tutta la città, sempre contro la congestion charge.

MARAN: "L'OPPOSIZIONE COLLABORI PER RIDURRE IL TRAFFICO"

In precedenza il Pdl, con una sua mozione respinta dall'aula, aveva chiesto l'esenzione dal pagamento della congestion charge per tutti i residenti a Milano e "finestre gratuite" durante la giornata per permettere l'accesso ai pendolari senza pagare i 5 euro d'ingresso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Congestion charge, mozione per aiuto alle fasce deboli

MilanoToday è in caricamento