Politica

Pirellone, occhi su Malpensa ma Legambiente boccia la terza pista

Consiglio regionale incentrato sul rilancio dell'hub lombardo. Legambiente: "La terza pista è un atto di vandalismo". Riqualificare e liberalizzare lo scalo, le parole chiave della seduta

Legambiente ha definito la possibile terza pista allo scalo di Malpensa un vero e proprio "atto di vandalismo". "Nulla di più distante - spiega l'associazione ambientalista - dalle vere necessità del territorio che soffre gli effetti della crisi industriale". Ma l'aeroporto lombardo, ieri, è stato al centro della seduta (e delle polemiche) del Consiglio regionale.

C'é chi ha chiesto di schiacciare l'acceleratore sulle infrastrutture di collegamento a Malpensa, chi ha auspicato un maggior coinvolgimento degli enti locali sul futuro dell'aeroporto, chi ha sollecitato il governo per la liberalizzazione delle rotte.

Terza pista a parte, "Nulla di più sbagliato anche rispetto alle previsioni di sviluppo del traffico aereo" per Legambiente, è il Pd a chiedere al Consiglio cosa intenda fare per rilanciare Malpensa e tutto il sistema aeroportuale lombardo.

Il capogruppo Udc, Gianmarco Quadrini, ha parlato di una "Malpensa abbandonata dal governo che si è fatta carico da sola di costruire una propria politica industriale di sviluppo". Tanto da auspicare che il governo "non abbandoni ancora una volta Malpensa di fronte a un appuntamento importante come quello di Expo". Per Ugo Parolo (Lega) sono due gli obiettivi strategici per Malpensa: "Il primo - ha spiegato - riguarda il miglioramento dell'accessibilità dell'aeroporto, mentre il secondo è la liberalizzazione degli slot e delle rotte intercontinentali".


Ancora zero la somma dei giochi sullo scalo lombardo, dunque. L'unico ad aver giudicato proficuo l'incontro di ieri e positivo l'attuale scenario di Malpensa, è stato il capogruppo Pdl, Paolo Valentini. "Grazie all'impegno del presidente Roberto Formigoni, della sua maggioranza e di Sea - ha detto Valentini - Malpensa è cresciuta negli ultimi due anni, nonostante le difficoltà legate al de-hubbing di Alitalia e alla crisi economica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirellone, occhi su Malpensa ma Legambiente boccia la terza pista

MilanoToday è in caricamento