rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Politica

Perché il sindaco Sala è stato contestato in consiglio comunale

I consiglieri di Lega, Fdi e Forza Italia hanno mostrato diversi cartelli con scritto "Sala vergogna", "il sindaco chieda scusa al Consiglio", "qui non ci sono delinquenti"

Cartelli e slogan contro il sindaco Sala. È ciò che hanno esposto in aula i consiglieri di minoranza di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia durante la seduta di lunedì 20 novembre. La contestazione è la risposta della minoranza dell'aula alla bagarre innescata dal primo cittadino durante la scorsa seduta. Giovedì 16 novembre, infatti, l'aula era stata chiamata a votare la mozione di sfiducia nei confronti dell'assessore al verde Elena Grandi (mozione poi respinta). Sala aveva iniziato il suo intervento affermando che la mozione era vergognosa e successivamente aveva detto che il consiglio aveva conferito gli Ambrogini con modalità clientelare.

"Quello della settimana scorsa con Sala è stato il momento più basso delle consiliatura", ha detto il consigliere della Lega Samuele Piscina. "Il sindaco ha fatto un intervento scomposto, arrogante, e ha evidenziato che non ha alcun motivo per chiedere scusa - ha continuato -. Per questo motivo chiediamo con forza a Sala di scendere in Aula per chiedere scusa a tutto il Consiglio intero. Perché qui non ci sono delinquenti, qui ci sono persone che lavorano per il bene della città, anche se con idee e proposte diverse, e non c'è alcun delinquente".

Sempre nella seduta di lunedì il consigliere Enrico Fedrighini, passato nella giornata di lunedì dalla lista Sala al gruppo misto, ha puntualizzato la sua posizione. "Continuerò a condividere e sostenere la maggioranza ancora più di prima e con elementi di proposta, non obbedendo ciecamente ma continuando a proporre e votare quello che ritengo utile", ha detto il consigliere.

"È importante vincere le elezioni ma per farlo credo sia importante ascoltare la città - ha proseguito Fedrighini -. Questo è un atto doveroso di chiarimento per le scelte che ho compiuto. Le scelte di questa amministrazione che arrivano dal sindaco o dai suoi assessori mi hanno portato su alcuni temi centrali a votare contro ma io intendo continuare con maggior forza a sostenere questa maggioranza. Questa maggioranza - ha concluso - ha obiettivi importanti che sostengo, ho sostenuto e intendo sostenere" ma con la "necessità di legare alla fedeltà e l’obbedienza il senso di critica, la capacità di proporre e far emergere le cose che non vanno", ha concluso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perché il sindaco Sala è stato contestato in consiglio comunale

MilanoToday è in caricamento