Politica

Tempi duri per accattoni e fioristi abusivi: arriva "Contrasto degrado"

Presentati due progetti che aumenteranno i controlli della polizia locale su Milano, per debellare la presenza di "di accattoni molesti, lavavetri e fioristi non autorizzati". Il Comune: "Reati calati del 48%"

"Oggi presentiamo due nuovi progetti innovativi ed efficienti dedicati al territorio e messi in campo dal Comune per rendere Milano sempre più vivibile, che si aggiungono alle altre iniziative per la serenità dei cittadini. Sicurezza non significa solo affrontare e combattere i reati più gravi ma significa mostrare nella quotidianità la presenza attiva delle istituzioni al fianco dei milanesi”.

Lo ha detto il Sindaco Letizia Moratti intervenuta, presso la Centrale Operativa del Comando di Polizia Locale, insieme con il vice Sindaco Riccardo De Corato e Tullio Mastrangelo, Comandante della Polizia Locale, alla presentazione del progetto. “Con il progetto Contrasto Degrado – ha spiegato il Sindaco - la Polizia Locale assicura un pattugliamento costante di tutte le vie della nostra città da parte di unità speciali incaricate di contrastare fenomeni di degrado e di illegalità come la presenza nelle nostre vie di accattoni molesti, lavavetri e fioristi non autorizzati. Si tratta di un servizio di sorveglianza svolto in stretto raccordo con i vigili di quartiere che segnalano le situazioni a rischio, alle 18 pattuglie denominate CD, Charlie Delta secondo l’alfabetico fonetico, che operano in tutte le 9 Zone della città dalle 7 del mattino alle 8 di sera. Le pattuglie CD, poi, in collaborazione con la Centrale Operativa, contribuiscono a mappare il territorio per ottimizzare gli interventi e i pattugliamenti successivi”.

Il servizio è partito due settimane fa. “Dal 14 al 28 febbraio – ha sottolineato Letizia Moratti – le pattuglie CD hanno effettuato 212 contestazioni e sono intervenute contro 51 fioristi abusivi, 190 mendicanti e 85 lavavetri”. L’Amministrazione attribuisce una grande importanza a questo servizio: il personale delle pattuglie CD non può essere distolto da questo incarico per altre mansioni ed il pattugliamento viene garantito in ogni circostanza.

“Il 10 gennaio scorso – ha proseguito Letizia Moratti - è partito il progetto Sierra con 24 nuove pattuglie della nostra Polizia Locale, divise su 3 turni che presidiano le zone più sensibili della città, in base alla mappa del rischio redatta dai vigili. Un pattugliamento capillare da parte di volanti che percorrono le vie della città a velocità ridotta e con i lampeggianti accesi per presidiare al meglio il territorio ed essere immediatamente a disposizione dei cittadini”.

Il Sindaco ha ricordato un intervento tempestivo di una di queste pattuglie che, recentemente, in via Codogno, ha permesso, all’ultimo minuto, di salvare la vita un uomo che intendeva suicidarsi. Il Sindaco, infine, ha ribadito l’efficienza del Piano sicurezza di Milano: “A Milano abbiamo attivato oltre 100 presidi in collaborazione con i militari e le Forze dell’ordine, abbiamo aperto nuovi Commissariati e Stazioni dei Carabinieri, abbiamo soprattutto attivato con il Governo le ordinanze: uno strumento innovativo che coniuga repressione dei reati e recupero di chi vuole cambiare. Il risultato è che a Milano i reati nel biennio 2008-2010 sono calati in città del 48 per cento secondo la Questura”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempi duri per accattoni e fioristi abusivi: arriva "Contrasto degrado"

MilanoToday è in caricamento