Mercoledì, 23 Giugno 2021
Politica

Il dalai lama in Comune. Protesta fuori Palazzo Marino del Pdl

Una bimba gli porge un fiore. Il centrodestra protesta per il mancato conferimento della cittadinanza onoraria. Dopo il colloquio con Pisapia, il discorso all'Aula

Il dalai lama parla a Milano (foto Melley)

Il dalai lama e' arrivato a palazzo Marino, accolto dagli applausi e dal capo di gabinetto del sindaco di Milano, Maurizio Baruffi. In piazza della Scala, una bambina gli e' andata incontro con un mazzo di fiori, il Dalai Lama l'ha ringraziata ed e' entrato in Comune.

Poco fuori, montava la protesta del Pdl e dei ragazzi della Giovane Italia contro il mancato conferimento della cittadinanza onoraria: una decina di militanti che hanno alzato uno striscione con scritto "Pisapia vergogna-i diritti civili non si svendono" e che molti presenti hanno invitato ad andarsene. 

Dopo il colloquio privato con il primo cittadino, la massima autorità spiriturale buddista si è presentato all'Aula. Intenso il suo discorso, incentrato sul concetto di non violenza e di tolleranza verso tutti ("anche i non credenti").

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dalai lama in Comune. Protesta fuori Palazzo Marino del Pdl

MilanoToday è in caricamento