Giovedì, 24 Giugno 2021
Politica

De Corato: “Il Tribunale assolve chi affitta case a clandestini? Così si rischia la paralisi”

Il vicesindaco di Milano Riccardo De Corato teme un rischio per la sicurezza pubblica a seguito dell'annullamento di 38 richieste di sequestro di locali affittati ad irregolari da parte del Tribunale di Milano. Al momento non è ancora arrivata la replica dei diretti interessati

È preoccupato il vicesindaco di Milano con delega alla Sicurezza, Riccardo De Corato, dall'esito di alcune sentenze rilasciate dall'autorità giudiziaria a favore di fittavoli per clandestini. Su 38 richieste di sequestro avanzate della Polizia Locale per appartamenti affittati ad irregolari in via Padova e via Sarpi, solo una è stata concessa dal giudice monocratico, salvo successiva disposizione per il dissequestro e assoluzione dei padroni dell'alloggio occupato. Una sentenza che rischia di vanificare una norma fondamentale del 'pacchetto' sicurezza varato dal Comune stesso, precisa De Corato.

"Non possiamo trattare con i guanti bianchi i clandestini che dicono di essere ospiti o fanno gli omertosi per aggirare la legge" spiega il vicesindaco in merito alla vicenda. "Così come non possiamo giustificare sempre la negligenza di proprietari che chiudono gli occhi di fronte ad abusivi e a occupazioni in nero di decine di clandestini". Il rischio, per De Corato, è quello di una completa paralisi che potrebbe disattivate le ordinanze che il Comune di Milano intende adottare in altri punti a forte concentrazione straniera, come via Imbonati o Piazzale Corvetto.

  Ancora nessuna risposta da parte del Tribunale di Milano  


Il pomo della discordia è rappresentato, secondo il vicesindaco, proprio da un'applicazione fin troppo rigorosa da parte della Procura di Milano del concetto di "ingiusto profitto", che sembra ora trovare seguito anche a Palazzo di Giustizia. In tutti i casi segnalati dalla Polizia Locale, il gip non ha riscontrato infatti irregolarità da parte degli affittuari sul prezzo concordato per la locazione degli spazi. Con queste sentenze, spiega il vicesindaco, il cammino di contrasto alla clandestinità si fa più impervio.

Al momento il Tribunale di Milano non ha ancora replicato alle dichiarazioni rilasciate da Riccardo De Corato sull'argomento: nonostante i nostri tentativi di metterci in contatto con la sala stampa, ci è stato impossibile raccogliere qualche commento da parte dei diretti interessati. Ci riserviamo di poter presto dare spazio alla replica da parte del Palazzo di Giustizia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

De Corato: “Il Tribunale assolve chi affitta case a clandestini? Così si rischia la paralisi”

MilanoToday è in caricamento