Milano, De Corato torna in consiglio e attacca subito: «Sgomberate i nomadi di Vaiano Valle»

Il ritorno dello "sceriffo" per le dimissioni di Stefano Parisi

De Corato in consiglio comunale (Repertorio)

Non ha potuto sedersi a destra dell'emiciclo di Palazzo Marino perché le sedute sono virtuali a causa dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. Ma il ritorno in consiglio comunale c'è stato comunque, per Riccardo De Corato, che ricopre anche la carica di assessore regionale alla sicurezza (confermato nel recente rimpasto). Lunedì 11 gennaio, con la surroga del dimissionario Stefano Parisi, l'ex "sceriffo", vice sindaco di Milano per tre mandati (con Albertini e la Moratti), esponente di Fratelli d'Italia, è tornato a "casa": venne eletto in Comune la prima volta nel 1985.

Video | De Corato: «Moratti ama sfide difficili»

E non ha mancato di effettuare un intervento. «Oggi - ha poi commentato - sono tornato a far parte del consiglio comunale di Milano come consigliere di Fratelli d’Italia. Certamente, soprattutto in vista delle elezioni, farò le pulci al sindaco della città, Giuseppe Sala, su precise tematiche come le moschee, la sicurezza, le periferie, la mobilità e l’ambiente. Tutti questi temi, molto delicati, nel capoluogo lombardo hanno registrato il fallimento delle politiche del centrosinistra, prima con Pisapia e poi con Sala».

«Altrettanto certamente darò il mio contributo alla Città mettendo a disposizione tutta la mia esperienza. Già nel corso del consiglio comunale odierno ho posto una problematica che i residenti mi segnalano da tempo: il campo nomadi abusivo di via Vaiano Valle, ed ho richiesto il suo sgombero. Si tratta di una zona ormai lasciata alla mercè di delinquenti, ladri, ricettatori. Il Comune, l’unico intervento che ha fatto, è stato quello di realizzare una pista ciclabile, incurante di tutto quello che la circondasse: discariche abusive e carcasse di macchine rubate».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Coronavirus, fa paura la variante brasiliana del covid, Galli: "È una cosa pesante purtroppo"

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

Torna su
MilanoToday è in caricamento