Decreto Sicurezza, Fontana: "I sindaci fanno politica"

Il presidente della Lombardia è favorevole alla Legge Salvini

Attilio Fontana

"Sono dalla parte del Ministro Salvini su un provvedimento accettabile, comprensibile e anzi auspicabile". Queste le parole del presidente della Lombardia Attilio Fontana ai microfoni di Giornale Radio Rai (Radio1), dopo le proteste di alcuni sindaci, tra cui il primo cittadino di Palermo Leoluca Orlando, che ha deciso non applicare il Decreto sicurezza voluto dal viceministro, attraverso un'azione di disobbedienza civile.

"Non dimentichiamo che il provvedimento è stato anche sottoscritto dal Presidente della Repubblica, con il che si accusa anche il Presidente della Repubblica di essere colluso con eventuali nefandezze fatte dal ministro che lo ha proposto", ha continuato Fontana. Sulla Legge Salvini mercoledì si era espresso anche l'assessore alle Politiche Sociali, Piefrancesco Majorino, dicendo di condividere in toto le critiche di Orlando.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Purtroppo - ha concluso Fontana - ho assistito anche a un'Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani, ndr) che, negli ultimi anni, ha fatto più spesso politica con i governi avversari e mai con quelli della propria parte. Secondo me è soprattutto una speculazione politica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino contagi 30 maggio 2020: morti senza fine, ancora 67 persone. Contagi stabili

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia e a Milano: continuano a salire i contagi +382

  • Bollettino Coronavirus in Lombardia: 38 morti e +354 positivi, il 70% dei nuovi casi in Italia

  • Bollettino e aggiornamento contagi Lombardia: risalgono morti e i contagi, +216 nuovi positivi

  • Coronavirus, "in Lombardia magheggi sui numeri per riaprire". Il Pirellone: "Non è vero". E querela

  • Riapertura Lombardia 3 giugno 2020, gli scienziati scettici: "Troppo rischioso"

Torna su
MilanoToday è in caricamento