rotate-mobile
Politica

Sanità, i sindaci a Fontana: "La Regione dialoghi di più con noi"

La conferenza stampa dei sindaci di centrosinistra dei capoluoghi lombardi

Sulla sanità, la Regione Lombardia parli di più con i sindaci e non solo con Anci. E' la richiesta del primo cittadino di Milano, Beppe Sala, durante una conferenza stampa con i sindaci di centrosinistra dei capoluoghi lombardi: Davide Galimberti di Varese, Giorgio Gori di Bergamo, Emilio Del Bono di Brescia, Mauro Gattinoni di Lecco e Gianluca Galimberti di Varese. "Serve una riflessione specifica su ogni territorio", ha affermato Sala.

La riforma della sanità lombarda è approdata in consiglio regionale, che la discuterà a partire dal 10 novembre. Secondo Galimberti, "la medicina del territorio si è rivelata fondamentale e si sono rivelate le carenze di Regione". La novità principale della riforma sarà costituita dalle case di comunità, la via di mezzo tra i medici di base e gli ospedali. "Il problema non è tanto quante sono, ma cosa conterranno", ha commentato Sala: "Vorremmo collaborare con Regione sul fabbisogno e su come si gestiscono i rapporti. Il nostro è un atteggiamento collaborativo ma bisogna discuterne".

Ma i sindaci hanno anche sottolineato l'esigenza di nuove assunzioni nel comparto sanità, con conseguente aumento di investimenti, e quella di sfoltire le liste d'attesa ancora critiche. "La crisi pandemica ha messo in risalto i limiti di assetto della sanità lombarda: dalle liste d’attesa, al sovraccarico dei pronto soccorsi, alla carenza di medici di medicina generale. Rispetto ai limiti la risposta della regione ci sembra cogliere solo parzialmente l’opportunità di cambiamento", ha affermato Gori, che nel 2018 era lo sfidante di Fontana alla guida di Regione Lombardia.

"Siamo usciti dalla fase pandemica dove, insieme all'eccellenza degli ospedali, è emersa la fragilità pesante della sanità dei territori, dal tracciamento dei contagi al trattamento tempestivo dei casi che ha portato anche un terremoto in regione. Questa riforma elude questo grande tema attraverso una soluzione offerta su un piatto d'argento dal Pnrr che sono le case di comunità. Ma oltre alla collocazione delle case comunità, la riforma rimane una grandissima nebulosa di contenuti", ha concluso Del Bono.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, i sindaci a Fontana: "La Regione dialoghi di più con noi"

MilanoToday è in caricamento