Martedì, 18 Maggio 2021
Politica Via IV Novembre

Trezzano sul Naviglio, si va verso il commissariamento del comune

Si sono dimessi 12 consiglieri comunali: tutto è iniziato con gli arresti per tangenti di due assessori del Pdl e del capo dei vigili

Il municipio di Trezzano sul Naviglio

A Trezzano sul Naviglio arriverà il commissario prefettizio. Giovedì mattina si sono infatti dimessi 12 consiglieri comunali, cosa che comporta automaticamente lo scioglimento dell'organismo. La crisi politica nel comune del sud-ovest è iniziata con gli arresti di due assessori del Pdl e del capo dei vigili urbani per una presunta tangente in merito allo spostamento per allargare un locale commerciale: modifica già inserita nel Pgt che ora è bloccato sul tavolo della prefettura.

Subito dopo lo scandalo, il sindaco del Pdl Giorgio Tomasino ha incontrato il prefetto di Milano per decidere insieme il da farsi. Inizialmente Tomasino era intenzionato ad andare avanti, forte anche dell'appoggio confermato dalla Lega Nord, ma intorno al 27 maggio ha depositato le proprie dimissioni, con venti giorni di tempo per ritirarle.

Il 30, infine, le dimissioni dei 12 consiglieri: quattro del Partito democratico, due dissidenti ex Pdl, il consigliere dei Verdi, quello di Trezzano Oltre e un ex Idv ora indipendente, a cui si sono aggiunti i tre consiglieri leghisti che hanno deciso di togliere l'appoggio alla maggioranza. Secondo Sinistra e Libertà, ora Trezzano merita "amministratori onesti". Sel lancia fin da subito una serie di tavoli di confronto per elaborare un programma amministrativo alternativo al centrodestra.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trezzano sul Naviglio, si va verso il commissariamento del comune

MilanoToday è in caricamento