rotate-mobile
Politica Corbetta / Via Roma

Corbetta, Grittini lascia la carica di assessore allo Sport

Riccardo Grittini, identificato come uno dei responsabili dei "Buu" razzisti durante Pro Patria-Milan, ha deciso di rimettere le proprie deleghe nelle mani del sindaco

"Il razzismo non è di casa qui", così si apre il comunicato del comune di Corbetta che annuncia la decisione di Riccardo Grittini di rimettere le proprie deleghe di assessore allo sport nelle mani del sindaco. Nei giorni scorsi Grittini era stato identificato come uno dei sei responsabili dei "buu" razzisti avvenuti la scorsa settimana durante l'amichevole tra la Pro Patria e il Milan.

"L'amministrazione comunale, scossa per i fatti accaduti a Busto Arsizio nei confronti dei giocatori del Milan, ribadisce con decisione e fermezza il proprio dissenso e condanna ogni forma di razzismo e qualunque gesto o azione lo possano istigare — si legge nel comunicato —. Questa amministrazione sostiene fermamente che lo sport in genere debba essere visto come strumento per diffondere principi di tolleranza e integrazione è un vincolo importante di integrazione, di rispetto e di solidarietà fra le persone".

L'assessore Grittini, secondo quanto riporta la comunicazione del comune, "È fortemente scosso e mortificato dagli equivoci generati e, in attesa che le autorità competenti chiariscano le reali dimensioni dei fatti e le relative responsabilità, ha deciso di rimettere nelle mani del sindaco Antono Balzarotti le deleghe a lui assegnate".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corbetta, Grittini lascia la carica di assessore allo Sport

MilanoToday è in caricamento