rotate-mobile
Politica

"Le dimissioni? Ci sto pensando: ma solo su argomentazioni valide"

Intervistata da Alessio Vinci, la Minetti si ritiene "possibilista" su un suo passo indietro: "Ma solo se me lo chiedono i vertici del partito. Io non sento di aver fatto nulla di male"

Nicole Minetti comincia a "cedere" sull'ipotesi dimissioni. "Non nego che è una cosa a cui penso", ma "se ci sono motivazioni valide" da parte del partito. Lo ha detto il consigliere regionale a 'Domenica Live' su Canale 5.

Dai vertici del Pdl, ha aggiunto la consigliera regionale lombarda, di persona "a me non l'ha mai chiesto nessuno" di dimettermi. "Se Angelino Alfano lo chiederà a me personalmente - è stata la sua argomentazione -, sarebbe una cosa di cui si può parlare".

Qualche mese fa, era invece trapelata la notizia che fosse stato lo stesso Alfano a chiedere all'ex showgirl un passo indietro. 

La Minetti non ha detto chiaramente che cosa deciderà di fare nelle prossime settimane, ma ha spiegato quale sarà il suo atteggiamento. "Nel momento in cui mi venisse chiesto di dare le dimissioni - ha detto all'intervistatore, il giornalista Alessio Vinci - lo prenderei in considerazione e non poco".

Ma finora, ha ribadito, "non sono state sufficienti le argomentazioni". "Da una parte - ha continuato - mi chiedo: perché dovrei dimettermi? Che cosa ho fatto di male?". Dall'altra, ha concluso se le argomentazioni non si baseranno "su spazzatura", "può anche essere che l'accanimento mediatico che c'é stato metta in difficoltà il mio partito".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Le dimissioni? Ci sto pensando: ma solo su argomentazioni valide"

MilanoToday è in caricamento