rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Politica

Penati si dimette da consiglio provinciale: "Smetto col doppio incarico"

L'ex presidente della provincia, diventato consigliere nel 2009 in seguito alla sconfitta contro Podestà, sceglie le dimissioni: rimarrà consigliere regionale

Le dimissioni, giunte ieri, dal consiglio provinciale di Filippo Penati sono legate (lo dice lui stesso) al dibattito sui doppi incarichi che si è aperto dopo la nomina di Bruno Tabacci (deputato) ad assessore di Pisapia.

E' lo stesso Penati, con un lungo comunicato, ad annunciare le dimissioni. Penati è consigliere provinciale dal 2009 in virtù della candidatura a presidente (perdendo contro l'avversario Guido Podestà), ma dal 2010 è anche consigliere regionale (per lo stesso motivo: candidato a presidente della regione, perse contro Formigoni). "Ho mantenuto nell'ultimo anno il seggio a Palazzo Isimbardi perché non mi è mai piaciuto chi fugge quando perde e ho inteso così mantenere l'impegno preso con gli oltre 500 mila elettori milanesi che allora mi hanno votato", scrive Penati, che aggiunge: "Oggi ho assunto questa decisione, alla luce del dibattito sui doppi incarichi, al fine di evitare inutili fraintendimenti e polemiche".

Il presidente della provincia, Guido Podestà, ha avuto un colloquio telefonico con Penati e l'ha ringraziato per l'impegno profuso finora. A sostituire Filippo Penati sarà Pietro Mezzi, dei Verdi, ex sindaco di Melegnano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Penati si dimette da consiglio provinciale: "Smetto col doppio incarico"

MilanoToday è in caricamento