menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mattarella a Codogno (Lodi): centinaia di persone (senza distanziamento) a salutarlo

Il capo dello Stato nella cittadina della Bassa dove è iniziata la pandemia

Il 2 Giugno 2020, festa della Repubblica, il presidente della Repubblica Sergio Mattarella è arrivato in tarda mattinata a Codogno (Lodi) per commemorare le vittime del Covid-19 e la prima cittadina colpita dall'epidemia. Decine di persone, ai lati della strada, non distanziate, hanno accolto e salutato con commozione il capo dello Stato che è entrato nel cimitero della cittadina per rendere omaggio a chi ha perso la vita durante la pandemia. Pochi minuti, ma di grande intensità.

Video: l'abbraccio della cittadina a Mattarella

"Qui nella casa comunale di Codogno oggi - come poche ore fa a Roma all'Altare della Patria - è presente l'Italia della solidarietà, della civiltà, del coraggio. In una continuità ideale in cui celebriamo ciò che tiene unito il nostro Paese: la sua forza morale. Da qui vogliamo ripartire. Con la più grande speranza per il futuro", ha detto il capo dello Stato nel suo discorso. "La celebrazione del 2 giugno - l'anniversario della nascita della nostra Repubblica - ha luogo quest'anno qui, a Codogno e, idealmente, nei tanti altri luoghi in cui il dolore ha colpito il nostro popolo e dove conto di recarmi in altre prossime occasioni. In questi luoghi si ritrova oggi la Repubblica". "Da Codogno, dove è iniziato il nostro percorso di sofferenza, vogliamo ribadire i valori della Costituzione, ricordando nuovamente i tanti nostri concittadini morti per il coronavirus e rinnovando grande solidarietà ai loro familiari e alle loro comunità".

Mattarella inoltre ha partecipato all’incontro “riservato” in Comune con i rappresentanti della città, quindi il sindaco Francesco Passerini, la giunta e i capigruppo in rappresentanza dei gruppi consiliari, con il presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, il prefetto di Lodi Marcello Cardona e il vescovo di Lodi monsignor Maurizio Malvestiti.

All’incontro ha preso parte una rappresentanza della Protezione civile e della Croce Rossa di Codogno. Fra le trenta e le quaranta persone in tutto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento