rotate-mobile
Politica

Divieto del velo islamico in ospedali, il ricorso: «Non è per rendersi irriconoscibili»

Tre associazioni hanno promosso il ricorso contro il regolamento della giunta lombarda

Ricorso contro il divieto del velo islamico nei luoghi pubblici, introdotto per regolamento dalla giunta della LOmbardia guidata dal leghista Roberto Maroni. Tre associazioni (Naga, Avvocati per niente e Asgi) hanno promosso il ricorso giudicandolo un provvedimento illegittimo e discriminatorio.

Il cartello del divieto (con le figure dei caschi per motociclisti e del velo islamico) è stato affisso in tutte le strutture della regione, tra cui gli ospedali. «La libertà di manifestare la propria religione non può essere oggetto di restrizioni diverse da quelle stabilite dalla legge», spiegano le associazioni nel ricorso, sottolineando appunto che il velo islamico non viene portato per evitare il riconoscimento ma per motivi più alti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto del velo islamico in ospedali, il ricorso: «Non è per rendersi irriconoscibili»

MilanoToday è in caricamento