Serrata Dolce e Gabbana, Pisapia: "Hanno esagerato"

Il sindaco a "Repubblica": "Non li ho visti chiudere i negozi per le guerre o le stragi"

La serrata (Twitter @gramilano)

Per qualche giorno il sindaco Giuliano Pisapia ha deciso di tenere un profilo il più basso possibile sul caso Dolce e Gabbana. Mentre gli assessori Carmela Rozza e Cristina Tajani chiarivano la linea della giunta ("improvvida" dichiarazione di Franco D'Alfonso, titolare della delega al commercio, sugli spazi agli evasori, ma poi ha ritrattato e quindi il caso è chiuso), Pisapia sperava che tutto finisse. Poi la serrata d'indignazione: chiusi i negozi D&G di Milano per tre giorni, con tanto di cartello in italiano e in inglese per spiegare la rabbia degli stilisti contro il comune di Milano.

E a quel punto Pisapia ha deciso di parlare. L'ha fatto con una intervista pubblicata domenica mattina su "Repubblica" (quindi rilasciata sabato, al secondo giorno di serrata D&G). E non è stato affatto tenero con il duo. "Se la prendono con la guardia di finanza - ha detto - l'agenzia delle entrate, i pubblici ministeri e l a stampa. Da ultimo con la città. Non è che stanno esagerando?".

Secondo il sindaco, si tratta quindi di una "reazione inaccettabile, sopra le righe, per una frase infelice di un assessore, immediatamente chiarita". E ancora: "Ho voluto evitare che una battuta improvvida trascinasse Milano in una polemica assurda. Io ho chiarito subito che la presunzione di non colpevolezza è un principio fondante di uno stato di diritti: mi ci sono battuto tutta la vita". Pisapia è infatti avvocato, tra i più noti garantisti in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dicono che il comune di Milano fa schifo", conclude Pisapia, "ma non ho visto chiudere i loro negozi per le cose che fanno davvero schifo: le guerre, le ingiustizie, le stragi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autostrade, confermato lo sciopero domenica 9 e lunedì 10 agosto: le cose da sapere

  • Terrore in Duomo: uomo armato di coltello prende in ostaggio guardia giurata, arrestato

  • Disavventura per una famiglia di Milano, trova la casa delle ferie devastata e occupata

  • Milano, violenta rissa in strada: il video choc dei residenti che seguono tutto dalle finestre

  • Coronavirus, tamponi e mini isolamento per chi torna da Spagna, Grecia, Malta e Croazia

  • Milano, abbonamenti Atm: via ai rimborsi per le mensilità non utilizzate durante il lockdown

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento