menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'arcivescovado

L'arcivescovado

La Zona 6 contro gli oratori che hanno preso doppi contributi

Votata una delibera che per il 2013 pone uno stop e chiede siano presentati i rendiconti di spesa. Federico (Radicali): "Vogliamo solo che le regole valgano per tutti"

Una settimana fa la denuncia: il comune finanzia gli oratori senza una rendicontazione di spesa, violando così il regolamento sulla concessione dei contributi. E ora, in zona 6, i Radicali hanno presentato una delibera per chiedere al comune di Milano che vengano presentati sempre, in futuro, i rendiconti di spesa da parte delle parrocchie.

La delibera è stata presentata da Valerio Federico, consigliere di zona e membro della segreteria nazionale di Radicali italiani. La delibera prevede anche che le undici parrocchie (su sedici) della zona 6 che, nel 2010 o 2011, hanno usfruito di doppi contributi per i centri estivi (dal comune e dalla zona), non possano fare richiesta alla zona stessa nel 2013. Comportamento stigmatizzato tra l'altro dallo stesso don Samuele Marelli, responsabile della fondazione diocesana degli oratori.

Pdl e Movimento 5 Stelle hanno votato contro, tutti gli altri gruppi a favore. Secondo Valerio Federico, "Non è in discussione il valore sociale del servizio fornito dagli oratori. Si chiede solo che le regole siano uguali per tutti. L'utilizzo dei soldi pubblici va rendicontato con le fatture da parte di qualunque organizzazione".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento