Politica Cavalcavia Buccari

Ortica, oltraggiato il murale per "Bella Ciao": scritta sostituita con "duce a noi"

Il gesto nella notte, ignota la mano. Bussolati (Pd): "Vigliacchi fascisti"

La scritta apparsa la mattina del 4 dicembre (Foto Pd)

Oltraggiato nella notte fra il 3 e il 4 dicembre il murale del cavalcavia Buccari, che collega la zona Argonne con la zona Ortica a Milano, periferia est. 

Ignoti hano cancellato la scritta "Bella Ciao" sostituendola con "Duce a noi", chiara dunque la matrice neofascista del gesto. La segnalazione arriva da Pietro Bussolati, segretario metropolitano del Partito Democratico, che parla di un «oltraggio vile e inaccettabile compiuto da vigliacchi fascisti nascosti nel buio da dove provengono».

Per il segretario del Pd, si assiste a «deriva xenofoba e fascista, non più minacce sporadiche». Bussolati ha ricordato anche la manifestazione indetta a Como per sabato 9 dicembre in segno di protesta contro l'irruzione squadrista compiuta a Como da Veneto Fronte Skinheads.

La manifestazione del Pd a Como

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ortica, oltraggiato il murale per "Bella Ciao": scritta sostituita con "duce a noi"

MilanoToday è in caricamento