Politica

Educazione rom, la marcia indietro della Maiolo (Fli): "Frase infelice"

La portavoce milanese di Fli aveva dichiarato "che è più facile educare un cane di un rom". "Mi scuso per la frase infelice - ha replicato -, volevo solo porre l'attenzione sulle difficoltà di integrazione"

Tiziana Maiolo si è scusata, in un comunicato, per le sue dichiarazioni di martedì sui rom a Radio24 in cui ha detto che "é più facile educare un cane". Anche se ribadisce che ci sono problemi di integrazione. "Mi scuso per la frase infelice - ha spiegato in un comunicato l'esponente di Fli - ma i problemi di integrazione restano".

LA SUA ESPERIENZA - L'ex assessore del Comune di Milano ha detto di "non pensare affatto che i cani siano meglio dei rom". "La mia esperienza di amministratore al Comune, dove ho svolto il ruolo di assessore alle politiche sociali dal 2001 al 2006 - ha aggiunto - è storia del mio grande impegno per l'integrazione dei rom, come delle altre etnie presenti in città".

EDUCARE I BAMBINI - "All'interno di una trasmissione 'leggera' ho ieri spiegato queste difficoltà - ha aggiunto -. Ho anche ricordato di aver personalmente salvato un bambino rom che a sei anni e mezzo era stato avviato dai genitori (poi arrestati e condannati) alla prostituzione. Perché a Milano purtroppo succede anche questo: ci sono minorenni rom avviati alla prostituzione. Ho ricordato che molti cittadini che abitano vicino ai campi rom lamentano il fatto che i ragazzini fanno spesso pipì sui muri delle case e che bisognerebbe insegnare loro che questo non si fa, perché i muri non vanno sporcati né da bambini né da cagnolini, tanto che io ho insegnato al mio cane a non farlo".

L'INTEGRAZIONE - "Ovviamente - ha concluso - non penso affatto che i cani siano meglio dei rom. Penso però che il dolore per i fatti tragici di Roma non ci debba chiudere gli occhi di fronte alle difficoltà di integrazione (anche rispetto al problema della casa, di cui hanno bisogno tanti italiani, come tanti stranieri), che rimangono. Forse ho usato una frase infelice, di cui mi scuso. Ma i problemi restano".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Educazione rom, la marcia indietro della Maiolo (Fli): "Frase infelice"

MilanoToday è in caricamento