Elezioni comunali 2012

La "fabbrica" di Centinaio si mette in moto

Alberto Centinaio, candidato sindaco della coalizione Pd, IpL e Verdi, venerdì sera ha voluto incontrare la cittadinanza allo scopo di chiedere aiuto "per costruire una città più bella"

Un momento dell'incontro (foto Vilone)

La "fabbrica" di Alberto Centinaio, candidato sindaco della coalizione Pd, IpL e Verdi, si è messa in moto, ma ha bisogno di un ulteriore aiuto, dei legnanesi e delle loro idee.

E' stato questo l'obiettivo della serata di venerdì presso lo spazio incontro "Il Giardino" di via Marconi. "Noi siamo l'alternativa e non cerchiamo la polemica anche se gli altri ci attaccheranno. Anche noi abbiamo un sondaggio che lo useremo per la strategia elettorale. Oggi possiamo giocarci la partita, ci danno delle possibilità. Ecco siamo qui stasera perchè ci serve il vostro aiuto. Sarà una strada in salita, ma insieme ce la possiamo fare", dichiara il candidato.

Essere una vera e propria squadra che lavorerà per dare risposte chiare, concrete e per definire i bisogni. "Mi sto muovendo a 360 gradi, sto incontrando tutti: gli esponenti dei partiti e della sicietà civile. Ho chiesto un incontro al comitato San Paolo per capire le loro problematiche. Ho già individuato le persone del comitato elettorale che per me è un laboratorio di idee, il "pensatoio" insomma, indirizza la campagna". 

Si punta con determinazione alla formazione di una struttura organizzata e ben calibrata, che verrà ulttimata entro fine mese. L'unico dato che trapela dal sondaggio è che per il 30% Legnano è considerata una città "dormitorio", ciò significa che la maggior parte lavora fuori città e nel weekend preferiscono passarlo da un'altra parte.

I legnanesi, così, non conoscono la propria città e Centinaio è disposto a riappriopriarsi di essa incamminandosi su un sentiero che porti a un nuovo futuro per Legnano.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La "fabbrica" di Centinaio si mette in moto

MilanoToday è in caricamento