rotate-mobile
Elezioni comunali 2012 San Donato Milanese

"San Donato città senz'anima, la faremo "vivere""

E' Alessandra Salamina, 26 anni, vera sandonatese, la candidata del MoVimento 5 stelle che si presenterà alle prossime elezioni. L'abbiamo intervistata

Si sono concluse domenica 9 gennaio alle ore 17,30 le primarie per il portavoce candidato sindaco del MoVimento 5 stelle a San Donato.

A contendersi la candidatura erano Alessandra Salamina, sandonatese doc di 26 anni - attualmente frequenta la facolta di Medicina e Chirurgia dell'università statale di Milano ed e anche iscritta alla scuola di recitazione del teatro Carcano di Milano - e Tiziana Prestia, 38 anni, sposata e mamma di due bambini, originaria di Siracusa e a San Donato dal 2006, dove  si e fatta conoscere nel suo impegno come rappresentante di classe e come promotrice della riforma del sistema di pagamento delle mense scolastiche.

Al termine dello scrutinio ne è uscita vincitrice Alessandra Salamina. MilanoToday le ha chiesto qualche impressione "a caldo". 

Ora che è stata eletta quali sono i suoi progetti politici?

Non ho un preciso progetto politico personale ma condivido appieno il pensiero comune del movimento: trasparenza, pulizia e concretezza nel tentativo di risolvere i problemi della nostra realtà. Essendo futuro un medico, ciò che mi sta più a cuore è migliorare la salute pubblica, combattere l'inquinamento, soprattutto quello elettromagnetico. Attualmente considero San Donato una città senz'anima e mi piacerebbe poter organizzare, attraverso il coinvolgimento delle tante associazioni locali, coinvolgenti eventi come i concerti di piazza, anche dove una piazza non c'è.

Quali sono state le motivazioni che l'hanno spinta a proporsi come candidata a queste elezioni e, ora che ha vinto, perché dovrebbe essere eletta alla poltrona di primo cittadino?

La principale motivazione a questa candidatura è la voglia di poter realizzare qualcosa di vero, concreto e pulito per la mia città. Non solo poter risolvere le problematiche più urgenti ma anche poter trasformare San Donato in una città a misura d'uomo, una città dove gli spazi verdi tornino ad avere una certa importanza, una città amministrata da persone trasparenti e pulite: una città a 5 stelle

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"San Donato città senz'anima, la faremo "vivere""

MilanoToday è in caricamento