rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Elezioni comunali 2012 San Donato Milanese

San Donato, lite tra Pd e Rifondazione in vista delle comunali

Da una parte Prc, Idv, Ps e L'Altra San Donato. Dall'altra il Pd con Sel, Verdi e Noi per San Donato. E nessun dialogo, anzi nuovi attriti e polemiche

Grazie alla tensione scaturita dalle elezioni primarie, previste per la prossima primavera, è esplosa una forte polemica politica a San Donato Milanese. I "caldi" protagonisti di questo botta e risposta sono le forze cittadine del centrosinistra. Premesso che, nella prossima primavera, i cittadini di San Donato saranno chiamati alle urne per stabilire chi, alla fine del quinquennio di amministrazione targato Mario Dompè sarà il nuovo sindaco, in città la polemica politica è già alle stelle.

I partiti del centro-sinistra hanno iniziato a discutere delle primarie, ma si è generato un chiaro attrito tra il Partito Democratico e Rifondazione Comunista. Tutto è iniziato quando proprio Rifondazione comunista ha inviato una comunicazione a tutte le formazioni della propria area, chiedendo di dare inizio a un percorso comune per arrivare alle primarie, dove poi individuare un candidato che fosse una chiara espressione di una volontà unanime.

Questa richiesta ha suscitato la contrarietà del Pd che, come risposta, ha preso le distanze da Rc rea, a detta dei responsabili dei democratici, di aver escluso i propri rappresentanti e quelli di altre forze politiche dal progetto dell’”Officina del centro-sinistra”, iniziato nei mesi scorsi dalla stessa Rifondazione con Italia dei Valori, Partito Socialista e L’Altra San Donato.

Inoltre il PD ha fatto recentemente sapere che domenica 20 novembre 2011 si terranno le primarie di coalizione, in base a un accordo recentemente stabilito con Sinistra Ecologia e Libertà, Verdi per la Pace e Noi per San Donato.

Messa davanti a queste prese di posizione, Rifondazione ha subito respinto le accuse, mosse dal Pd, di pretestuosità chiarendo che non solo il progetto non ha mai chiuso le porte ai democratici ma che, anzi, questi ultimi non hanno neppure mai risposto alla proposta, datata novembre 2010, di istituire un tavolo di confronto per realizzare un programma comune; né a quella di costituire un'assemblea unitaria dove argomentare del Pgt, risalente al marzo 2011. A questo punto è lecito aspettarsi che, in un’eventuale replica, il PD rispedirà le accuse al mittente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donato, lite tra Pd e Rifondazione in vista delle comunali

MilanoToday è in caricamento