Martedì, 22 Giugno 2021
Elezioni Sesto San Giovanni 2012 Viale Italia

Grillo contro Alfano, ma a spuntarla sembra sia il Pd

A Sesto due incontri elettorali, lo stesso giorno, alla stessa ora: uno in una sala con Alfano, l'altro in piazza con Grillo.

Beppe Grillo ha tenuto un comizio a Sesto

Avevano solo pochi metri di distanza: Beppe Grillo in piazza, Angelino Alfano in una sala. Un evento abbastanza bizzarro, ma che ha diviso Sesto San Giovanni. In tempo di elezioni si gioca ogni carta: così Alfano è arrivato per sostenere Franca Landucci e Grillo per dare man forte a Alessandra Aiosa.

All’incontro il nuovo leader del Pdl si è dimostrato più che fiducioso. Se è stato possibile vincere a Bologna, lo stesso vale per Sesto. La Landucci può farcela, e intanto si propone un nuovo modo di finanziare il partito che partirà solo dopo le amministrative. Solo chi vorrà potrà sovvenzionare, così si cercherà di creare il primo partito autofinanziato.

Ma la piazza di Grillo era del tutto differente: “partecipazione diretta dei cittadini via web, devono vedere tutto quello che fanno”, “decidiamo noi con i referendum abrogativi”, “si fanno i lavori solo se ci sono i soldi, non a debito” sono solo alcune delle frasi che hanno spiccato.

Intanto tra la fiducia di Alfano e la grinta di Grillo, sembra che a scamparla sia la candidata del centro sinistra Monica Chittò. Secondo un’indagine SWG, infatti, Sesto continuerà a rimanere a sinistra fin dal primo turno con il 52,5% dei voti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grillo contro Alfano, ma a spuntarla sembra sia il Pd

MilanoToday è in caricamento