menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni 2020, i comuni al voto nel Milanese. Candidati a sindaco e liste, come e quando si vota

Tutto ciò che c'è da sapere sulle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre 2020

In concomitanza con il referendum costituzionale sul taglio del numero dei parlamentari, domenica 20 e lunedì 21 settembre si vota anche alle elezioni amministrative, che avrebbero dovuto tenersi in primavera ma sono state rinviate a causa dell'emergenza sanitaria da covid e del lockdwon. Nella città metropolitana di Milano si vota in nove Comuni: Baranzate, Bollate, Cologno Monzese, Corsico, Cuggiono, Legnano, Parabiago, Segrate e Vittuone.

Come, dove e quando si vota

I documenti necessari: carta d'identità e tessera elettorale

Si vota domenica dalle 7 alle 23 e lunedì dalle 7 alle 15, anche per consentire un maggiore distanziamento sociale nella Fase 3 dopo il lockdown. Lo spoglio inizierà subito dopo la chiusura dei seggi, sia per il referendum sia per le elezioni amministrative. Per votare occorre presentare al proprio seggio un documento d'identità valido con fotografia e la tessera elettorale. Se si è smarrita o è scaduta la carta d'identità, oppure se si è smarrita la tessera elettorale, o ancora se sono esauriti gli spazi per i timbri, è possibile chiedere in extremis i nuovi documenti presso gli uffici anagrafe, che osservano orari straordinari di apertura anche nelle giornate di voto.

Come si vota. Il ballottaggio

Sei Comuni hanno più di 15 mila abitanti e dunque per loro è previsto l'eventuale ballottaggio, dopo due settimane, tra i migliori due candidati se nessuno ha ottenuto il 50% più un voto al primo turno: Bollate, Cologno Monzese, Corsico, Legnano, Parabiago e Segrate. Nei restanti Comuni (Baranzate, Cuggiono e Vittuone) si vota solo il 20-21 settembre e il candidato più votato è eletto sindaco.

Nei Comuni con più di 15 mila abitanti, ogni candidato sindaco può essere sostenuto da più di una lista. Si vota tracciando una croce sul nome del candidato sindaco (non si trasferisce alla o alle liste in appoggio) e/o sulla lista (si trasferisce al candidato sindaco corrispondente). Si può anche votare per uno o due candidati al consiglio comunale della lista prescelta, scrivendo il cognome o i cognomi sulle righe a fianco alla lista. Se si indicano due cognomi devono essere di sesso opposto.

Nei Comuni con meno di 15 mila abitanti, ogni candidato sindaco è sostenuto da una sola lista. Si vota tracciando una croce sul nome del candidato sindaco (si trasferisce alla lista in appoggio) e/o sulla lista (si trasferisce al candidato sindaco corrispondente). Si può anche votare per uno o due candidati al consiglio comunale della lista prescelta, scrivendo il cognome o i cognomi sulle righe a fianco alla lista. Se si indicano due cognomi devono essere di sesso opposto.

I Comuni al voto e i sindaci uscenti

Quattro dei Comuni milanesi al voto sono stati commissariati dopo le dimissioni dei sindaci: Corsico, Cuggiono, Legnano e Vittuone. Tutti e quattro erano guidati dal centrodestra. Degli altri cinque municipi, due erano guidati dal centrodestra (Cologno Monzese e Parabiago), tre dal centrosinistra (Baranzate, Bollate e Segrate). 

Elezioni comunali nel Milanese 2020: i candidati a sindaco e le liste

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento