Elezioni comunali 2021

Bernardo ha denunciato Usuelli per il "caso pistola"

Il candidato sindaco del centrodestra ha denunciato l'esponente di +Europa per diffamazione

Il "caso pistola" finisce in tribunale. Luca Bernardo, candidato sindaco del centrodestra, ha denunciato per diffamazione a mezzo stampa il consigliere regionale di +Europa, Michele Usuelli, che in un'intervista lo aveva accusato di girare armato in ospedale. 

Lo sfidante di Sala alle prossime comunali si era difeso inizialmente negando su tutta la linea, salvo poi ammettere di aver portato la pistola in ospedale ma mai in corsia, sottolineando di avere un porto d'armi per difesa personale.  

Intervistato da TeleLombardia, il primario del reparto di pediatria del Fatebenefratelli ha confermato di aver presentato denuncia contro Usuelli, che tra l'altro svolge lo stesso lavoro. “Mi dispiace che una certa parte della sinistra usi queste bassezze elettorali per fare campagna contro una persona che viene dalla società civile", ha spiegato il candidato parlando di sé. In ogni caso, ha aggiunto, “deciderà la magistratura”. 

Parlando invece delle motivazioni che gli hanno permesso di ottenere il porto d'armi, Bernardo ha precisato: “Non ho ricevuto minacce di morte, ma quando si hanno dei ruoli e delle competenze purtroppo ci sono persone che possono o no apprezzare o essere particolarmente instabili, anche dei pazienti. C’erano delle modalita che mi davano preoccupazione, questa preoccupazione è stata trasmessa ed è stato deciso di darmelo". Lui stesso ha però assicurato che la pistola è chiusa da anni in cassaforte perché "sono in questo momento assolutamente tranquillo, non ho avuto minacce, è lì e soprattutto non è che io vivevo con l’arma e l’arma viveva con me, assolutamente no". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bernardo ha denunciato Usuelli per il "caso pistola"

MilanoToday è in caricamento