Martedì, 15 Giugno 2021
Elezioni comunali 2021

Sindaco di Milano, dopo il no di Albertini i nomi del centrodestra: spunta Minoli Rota

Il centrodestra alle prese con la scelta del candidato a sindaco

Potrebbe essere l'attuale direttore comunicazione di Bayer, Fabio Minoli Rota, il candidato sindaco del centrodestra a Milano, per le elezioni del 2021 che si terranno tra settembre e ottobre dopo il rinvio deciso dal governo. Il secondo "no" di Gabriele Albertini, arrivato a mezzogiorno di sabato 15 maggio, ha costretto i partiti di centrodestra a ricominciare da capo. I nomi rimasti sul tavolo non sembrano convincere del tutto e, quindi, si fanno strada nuove ipotesi.

Quello che sembra certo è che Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia stavolta non insisteranno ancora con l'ex sindaco di Milano: nel 1997 fu diverso. Berlusconi dovette sentire quattro no di Albertini prima del sì decisivo. Ora i partiti non sembrano intenzionati a insistere sul tira e molla andato in scena in queste settimane. Albertini, quasi certamente, guiderà una sua lista civica a sostegno di un candidato che ancora non c'è.

Le alternative sono tutte sul tavolo. C'è Maurizio Lupi, che di Albertini è stato assessore, ma sarebbe poco gradito al leader leghista Matteo Salvini. C'è Federica Olivares, editrice e docente universitaria, che altrimenti potrebbe essere capolista di Forza Italia. E c'è Riccardo Ruggiero, già amministratore delegato di Telecom, di cui si dice che abbia promesso anche un notevole impegno finanziario personale in caso di candidatura a sindaco. Ma, stando ai sondaggi, nessuno di questi al momento competerebbe realmente con Beppe Sala, ricandidato per il centrosinistra. L'intenzione del centrodestra, comunque, è di "chiudere" entro una settimana.

Chi è Minoli Rota

Ecco allora spuntare dal cilindro il nome di Minoli Rota. Sessantenne, figura tra i fondatori di Forza Italia nel 1994. L'anno successivo è stato eletto consigliere regionale e, nel 2001, deputato per una legislatura. Poi è tornato a fare il manager, come direttore relazioni esterne di Confindustria e in seguito nel privato: attualmente è in Bayer. Non è molto conosciuto in città, ma sicuramente lo è negli ambienti politici: assommerebbe l'esperienza politica e amministrativa alle capacità dirigenziali. Il suo nome è stato lanciato di fatto da Albertini stesso, che si è detto pronto anche a fargli da vice sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco di Milano, dopo il no di Albertini i nomi del centrodestra: spunta Minoli Rota

MilanoToday è in caricamento