rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Elezioni comunali 2021

Elezioni a Milano, i giovani "millennials" eletti in consiglio comunale

Ecco i giovani che hanno conquistato un seggio a Palazzo Marino, da Romani (Pd) a Rocca (Fdi)

Molti giovani entreranno in consiglio comunale a Milano dopo le elezioni del 3 e 4 ottobre 2021, che si sono chiuse al primo turno col trionfo del sindaco uscente di centrosinistra Beppe Sala. La generazione "millennial" era del resto ben rappresentata nelle liste dei partiti, in qualche caso anche tra i capolista. 

'Boom' di Gaia Romani nel Pd

Una sorpresa (ma non troppo) è il quarto posto di Gaia Romani nella lista del Partito democratico. Venticinque anni, praticante consulente del lavoro, coordinatrice delle donne democratiche di Milano, Romani proviene dal Municipio 8, dove si è fatta le 'ossa' per cinque anni, e ora approda con un ottimo risultato (oltre 2.200 preferenze) in consiglio comunale, insieme a Federico Bottelli,  settimo con oltre 1.600 preferenze, anche lui 25enne, anche lui dei Giovani democratici, anche lui con esperienza in Municipio (ma il 7). Infine Luca Costamagna, classe 1990, assessore uscente alla cultura nel Municipio 3.

Nel resto del centrosinistra sono elette, come da previsione, Martina Riva, capolista della Lista Sala, 28 anni, praticante avvocato e già consigliera del Municipio 7 come Bottelli (quasi 1.600 preferenze per lei), e Giulia Pastorella, 35 anni, manager di Zoom e dirigente nazionale di Azione (Carlo Calenda), più o meno stesso numero di preferenze, che era capolista della Lista dei Riformisti. Entrambe ora aspirano ad un posto in giunta. E grazie all'ottimo risultato dei Verdi, che ottengono tre consiglieri, entra sicuramente a Palazzo Marino Francesca Cucchiara, 28 anni, co-portavoce nazionale dei giovani del movimento, esperta in sviluppo sostenibile. Se, come è altamente probabile, i Verdi avranno un assessorato, entrerà anche un altro dirigente giovanile, Tommy Gorini.

Verri, Piscina e Bestetti: i giovani di centrodestra

Anche nel centrodestra diversi giovani hanno conquistato il seggio. E' il caso del 26enne leghista Alessandro Verri, già in Municipio 4, secondo dopo Silvia Sardone con oltre mille voti di preferenza. Mille voti anche per Samuele Piscina, 31 anni, presidente uscente del Municipio 2 sempre per la Lega. 'Surclassati' candidati ben più blasonati come Massimiliano Bastoni o Gianmarco Senna. E in Fratelli d'Italia è quinto (e ultimo degli eletti) Francesco Rocca, 32 anni, come Verri ex Municipio 4. Infine l'exploit di Marco Bestetti in Forza Italia. Classe 1987, il presidente uscente del Municipio 7 è arrivato davanti a tutti, battendo nomi 'blasonati' come il consigliere regionale Gianluca Comazzi (secondo) o il capogruppo uscente Fabrizio De Pasquale (non eletto).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni a Milano, i giovani "millennials" eletti in consiglio comunale

MilanoToday è in caricamento