menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni Milano: verso una lista comune tra Radicali, +Europa e Azione. Appoggerà Sala

L'apertura di +Europa alla possibilità della "lista unitaria liberaldemocratica"

Passi avanti, verso le elezioni comunali di Milano, per la lista unitaria liberaldemocratica. Dopo che Azione (il movimento di Carlo Calenda) aveva anticipato tutti con l'annuncio di una propria lista e l'apertura di un dialogo con chi condivide i gruppi parlamentari (quindi Radicali Italiani e +Europa), ora è la volta di +Europa: Valerio Federico (tesoriere nazionale) e Paolo Costanzo (presidente del gruppo milanese) aprono alla «verifica della percorribilità di una lista comune con tutte le forze europeiste e liberaldemocratiche».

«+Europa sarà presente alle prossime elezioni amministrative di Milano e sosterrà il sindaco uscente Beppe Sala», continuano Federico e Costanzo: «Moltissimi milanesi hanno dato nelle ultime tornate elettorali fiducia a +Europa, d'altro canto questa è una città centrale per l'Europa e l'Europa è imprescindibile per Milano».

Sulla stessa linea altri esponenti +europeisti. «La crisi politica che stiamo attraversando rende sempre più attuale e necessaria la collaborazione e l'iniziativa congiunta delle forze politiche liberaldemocratiche, europeiste e libertarie», dicharano Federica Valcauda (Radicali Italiani, segretaria dell'Associazione radicale Enzo Tortora), Lorenzo Lipparini (assessore alla partecipazione a Palazzo Marino) e Michele Usuelli (tesoriere del gruppo milanese di +Europa e consigliere regionale).

«Ci impegniamo a promuovere - dichiarano - l’incontro tra gli esponenti Radicali, di +Europa e di Azione per costruire insieme un percorso unitario in vista delle prossime elezioni amministrative Milano. Il nostro obiettivo è dare continuità all’esperienza dell’amministrazione di Beppe Sala e al lavoro svolto nel corso di questi anni sui temi della qualità della democrazia, dei diritti individuali, della transizione ambientale. Un’offerta politica unitaria è un obiettivo che rafforza la credibilità e le prospettive dell’iniziativa liberale, laica e libertaria e che sarà in grado di dare protagonismo alla partecipazione dei cittadini e di chi si riconosce in questi valori alla vita democratica».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento