menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni a Milano: i socialisti fuori dal centrosinistra (ma non c'è ancora il candidato sindaco)

La decisione delle diverse anime socialiste milanesi: nel 2016 già tentato l'esperimento con la lista Alternativa Municipale

I socialisti avranno una lista autonoma e un autonomo candidato sindaco alle elezioni comunali di Milano del 2021. Lo hanno annunciato dopo una assemblea online a cui hanno partecipato praticamente tutte le "anime" della diaspora socialista cittadina. I tre organizzatori (Mauro Broi per il Psi, Roberto Biscardini per Socialisti in Movimento e Gianstefano Milani per Socialdemocrazia) hanno virtualmente accolto personalità del mondo del "garofano" come Bobo Craxi, Felice Besostri, Giorgio Goggi; ma anche l'ex Verde Fiorello Cortiana e Sergio De Muro della Cellula Coscioni Lecco.

L'obiettivo dichiarato? Individuare un candidato sindaco autonomo rispetto al centrosinistra (ci sarebbe già una rosa di tre nomi) e candidare in lista persone che non abbiano mai svolto un ruolo amministrativo. Puntando, magari, a una mini coalizione attorno al candidato a primo cittadino di Milano, che raccolga anime libertarie e verdi. Tra le maggiori critiche alla giunta Sala, quelle sul terreno delle politiche sociali e abitative, su quelle urbanistiche e ambientali e sulla mobilità.

Nel 2016 i socialisti milanesi avevano tentato un'operazione simile, senza però esplicitare l'appartenenza ideologica, con la lista Alternativa Municipale e il candidato sindaco Luigi Santambrogio, già assessore nella giunta leghista di Marco Formentini dal 1993 al 1997. Am non ottenne abbastanza voti per entrare in consiglio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento