menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Ho passato la notte in bianco": Beppe Sala spiega perché si ricandida a sindaco di Milano

Il sindaco a cuore aperto: "Non farlo in questa situazione sarebbe stato come scappare"

Settimane, mesi di riserva e di pensieri contrastanti. Poi l'annuncio in quello che è un giorno speciale per lui e per la città. Perché, dice oggi, non poteva fuggire. Lunedì pomeriggio, collegato in streaming al convegno "Direzione Nord – What comes next” che si è svolto alla Fondazione Stelline, il sindaco di Milano, Beppe Sala, ha raccontato cosa lo ha spinto a ricandidarsi alle prossime elezioni per la poltrona più importante di palazzo Marino. 

“Non c’è stato alcun evento, non mi è arrivato un segnale", ha sottolineato il primo cittadino, escludendo così la possibilità di eventuali giochi politici sulla sua decisione, che è arrivata dopo una lunga riflessione. Ed è arrivata - ha evidenziato lui stesso - anche grazie alla "consapevolezza della necessità che in questa situazione così difficile non potevo mollare, perché sarebbe stato come scappare”.

“Poi mi è venuta la voglia e la sera prima di Sant'Ambrogio ero a casa e a un certo punto mi sono detto «lo faccio e lo faccio domani». A mezzanotte ho chiamato il mio portavoce e gli ho detto: «Tieni la cosa riservata ma preparati che domani faccio l’annuncio»", ha proseguito il sindaco, che correrà per il centrosinistra alle elezioni del prossimo anno. "Ho passato la notte in bianco, limando ogni parola del mio discorso che ho fatto poi in onda”, ha raccontato ancora Sala. “Mi sembrava bello farlo il giorno di Sant'Ambrogio, che non è solo il protettore della città ma è stato il simbolo della creazione della cultura laica e di quella cattolica - ha concluso -, di un certo modo di vivere di Milano”.

Il discorso di Sala

"In questi difficili mesi ho avuto modo di riflettere su cosa vuol dire amministrare la comunità milanese, una riflessione che si intrecciava con la consapevolezza di dover prendere una decisione. In più riprese - aveva spiegato Sala nella clip pubblicata sui social a Sant'Ambrogio - ho sottolineato che volevo essere totalmente sicuro di avere in me le energie fisiche e mentali indispensabili per impegnarmi per un altro quinquennio. Ora sento che posso, anzi sento che voglio farlo. È per questo che alla fine di questa lunga riflessione ho deciso di ricandidarmi alla carica di sindaco di Milano". 

"Mi candido a ottenere la vostra fiducia per guidare una nuova trasformazione di Milano - aveva continuato l'ex manager -. Non mi candido per completare il lavoro ma per per avviare una nuova fase che sarà difficile e faticosa ma che porterà Milano a essere una città di ispirazione per il nostro Paese, l'Europa e il mondo. Sono pronto, a voi decidere".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento