menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Anche Volt appoggia Sala: "E' un vero movimento europeo"

Il movimento europeo ha ufficializzato la lista

L'incontro tra il movimento europeo Volt e il sindaco di Milano Beppe Sala alla stazione ferroviaria di San Cristoforo, nella periferia ovest della città, ha sancito (di nuovo) l'appoggio dei "viola" alla ricandidatura del primo cittadino. E ci sarà una lista di Volt: «Tutti si dicono europeisti, ma Volt è un vero partito europe. E' ancora piccolo ma, in termini di idee ed entusiasmo, è già molto grande», ha dichiarato Sala durante l'incontro.

«Siamo lieti di aver raggiunto l’accordo per correre al fianco di una personalità come Beppe Sala, che molto ha fatto in questi anni per cambiare in meglio la nostra città, e sono sicura che Volt Milano sarà in grado di fornire un importante contributo alla sua rielezione. Non dimentichiamo poi che l’adesione di Sala ai Verdi Europei dimostra una tangibile comunanza di visione politica con Volt, iscritto al Parlamento Europeo nel gruppo dei Verdi/Alleanza Libera Europea. L’attenzione all’ambiente è uno dei punti cardine del nostro programma ed una delle sfide principali per la Milano del futuro», ha aggiunto Camilla Villano, una dei due capilista al consiglio comunale: 26 anni, è laurata in Olanda in Governance europea ed è business analyst.

«Sala rappresenta valori e idee che sono comuni al progetto politico di Volt, per questo motivo siamo felici di contribuire affinché Milano abbia altri cinque anni di buona amministrazione. Abbiamo allestito una lista competitiva, fatta di giovani professioniste e professionisti, che vogliono mettere al servizio della città le proprie competenze. Correremo per la rielezione di Sala, convinti che il nostro contributo sarà importante per ricucire, in primo luogo, lo strappo generazionale, che penalizza le giovani generazioni, e contribuire, con le nostre proposte e iniziative, a rendere Milano sempre più attrattiva, inclusiva e sostenibile, ideale candidata a diventare in prospettiva la capitale degli Stati Uniti d’Europa», ha commentato l'altro capolista, Gabriele Pravettoni Farinelli, 35 anni, laureato in Giurisprudenza alla Bocconi e avvocato.

Che cos'è Volt

Fondato nel 2017 in risposta alla Brexit, Volt è un movimento presente in molti Paesi europei e in cui militano soprattutto under 30. Il suo programma prevede la realizzazione degli Stati Uniti d'Europa in senso federale, la lotta al cambiamento climatico, l'aumento del welfare su sanità e istruzione, il salario minimo europeo, la liberalizzazione dei settori economici più corporativi, la legalizzazione delle droghe leggere, il matrimonio egualitario e altro ancora.

Alle elezioni europee del 2019, la lista tedesca di Volt ha eletto un eurodeputato, Damian Boeselager, con lo 0,7% dei consenti: in Germania per le elezioni comunitarie non v'è soglia di sbarramento. Boeselager si è iscritto al gruppo dei Verdi Europei. Alle europee, Volt ha conquistato percentuali più alte in Lussemburgo (2,1%) e Olanda (1,9%) ma in quei Paesi non era abbastanza per eleggere un eurodeputato. Nel 2021, però, in Olanda ha eletto tre parlamentari nazionali con il 2,3%.

In Italia, il risultato più elevato è lo 0,97% alle elezioni suppletive del collegio Roma Trionfale per la Camera dei Deputati, nel 2020.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento