Elezioni comunali 2016

Elezioni, il pessimismo di Beppe Grillo: «A Milano perdiamo»

Il comico genovese lo ha accennato dal palco del Ciak. Ai margini del dibattito politico cittadino, almeno per ora, la candidata a sindaco Patrizia Bedori

Beppe Grillo (foto Infophoto)

L'ammissione l'ha fatta sul palco del Ciak, durante il suo "ritorno" a teatro. Beppe Grillo non crede che il Movimento 5 Stelle possa effettivamente competere alle elezioni comunali di Milano di giugno 2016. «Non vinceremo perché i milanesi preferiscono il banchiere o il manager in giacca e cravatta, anche se non ha fatto chiarezza sui conti di Expo», ha sentenziato.

La certificazione dello scetticismo che serpeggia nel movimento meneghino, però, fa notizia. La candidata a sindaco Patrizia Bedori è in disparte rispetto al dibattito politico cittadino. Esperienza ne ha: qualche anno in consiglio di zona 3. Ma resta ai margini. Addirittura si era detto che Casaleggio avrebbe voluto azzerare il risultato delle primarie di autunno 2015, quando la Bedori era stata scelta contro altri candidati. Poi la smentita.

Ma i sondaggi darebbero i 5 Stelle al 10% in città. Una percentuale molto inferiore ai sondaggi nazionali, adatta solo a far eleggere qualche consigliere comunale in più rispetto ad oggi, dove il solo Mattia Calise (che non si ricandiderà) tiene le fila del movimento a Palazzo Marino. Troppo poco per un movimento che aspira al governo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, il pessimismo di Beppe Grillo: «A Milano perdiamo»

MilanoToday è in caricamento