Elezioni comunali 2016

Berlusconi: «Sala sindaco? Ci avevamo pensato anche noi»

L'intervista del Giorno al leader di Forza Italia: «Ma poi ha fatto un gioco di potere con il centrosinistra, non durerà»

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi "rivela" di avere pensato a Beppe Sala come candidato a sindaco di Milano per il centrodestra. Era - in effetti - una delle possibilità: profilo da top manager, prima nel settore privato (Pirelli) e poi in quello pubblico, è stato direttore generale di Palazzo Marino proprio con la Moratti sindaco. E dal centrodestra è stato messo a capo di Expo 2015 Spa. Chi meglio di lui: quasi un futuro designato.

«Ma ha fatto un patto di potere con la maggioranza», aggiunge il leader di Forza Italia in una intervista rilasciata al Giorno: «Utilizzare gli asset di Expo, media, finanziamenti assegnati a varie realtà della città, relazioni strette grazie all'evento, per ottenere sostegno in campagna elettorale». Nel farlo, però, secondo il cavaliere «si è snaturato e va contro sé stesso», pertanto - se dovesse vincere le elezioni («ma non lo credo») - «non andrà oltre i primi due anni di mandato, perché la sinistra gli impedirebbe di governare».

Berlusconi ne è sicurissimo. Così come ritiene che il centrosinistra di Pisapia abbia «dimenticato le periferie», dove regna «il degrado». La ricetta del centrodestra? Investire coinvolgendo le associazioni, le imprese e i cittadini. «Con Albertini - ricorda - abbiamo risistemato le biblioteche di quartiere e ne abbiamo aperta una nuova (via Valvassori Peroni, n.d.r.); con Pisapia non ne è stata inaugurata nemmeno una».

Sul nome del candidato a sindaco, però, ancora nessuna certezza. «Ho due nomi in mente, entrambi con sperimentata capacità gestionale. Valuterò con gli alleati», glissa Berlusconi. E proprio a proposito degli alleati, ci tiene a smentire che Forza Italia sia «appiattita sulle posizioni della destra. Al contrario è il baricentro della coalizione, un punto di riferimento». E su Ncd e la possibilità che, a Milano, si alleino con tutto il centrodestra: «Decidano loro. Sono loro a tenere il piede in due scarpe».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Berlusconi: «Sala sindaco? Ci avevamo pensato anche noi»

MilanoToday è in caricamento