Lunedì, 17 Maggio 2021
Elezioni comunali 2016

Comunali 2016, Di Pietro: "Nuovo sindaco di Milano? Perchè no"

"Pisapia è simpatico, ma ci vuole un sindaco dal pugno di ferro". Lo dice l'ex magistrato ed ex leader dell'Italia dei valori, che potrebbe candidarsi alle prossime Comunali

Di Pietro in un'immagine recente

Un nome per il centrosinistra alle prossime Comunali 2016 potrebbe essere quello di Antonio Di Pietro.

Non si sa quanto ci sia di vero e di 'boutade' in ciò, ma tant'è che l'ex magistrato ed ex leader dell'Italia dei Valori, in un'intervista al Fatto, ha ammesso di essere interessato a Palazzo Marino. 

"Quando dico che voglio diventare sindaco di Milano, non parlo tanto per aprire la bocca", dice. Giuliano Pisapia "è simpatico", ma in città, "non serve un sindaco che sorride, serve un sindaco col pugno di ferro".

Di Pietro conosce bene Milano; ci lavorò ai tempi di 'Mani Pulite', e, qualche tempo fa, si candidò a Infrastrutture lombarde inviando il cv. Non venne scelto.

Dall'agricoltura (suo impiego ora) al ritorno in politica il passo è breve. Se c'è chi è passato dalla Regione alla zappa (letteralmente), può esser vero anche il percorso opposto.  

IL PRECEDENTE - D'altra parte non sarebbe, per Di Pietro, la prima volta: da leader dell'Italia dei Valori, nel 2001 si candidò realmente a sindaco di Milano. Arrivò terzo, con il 5,2% dei consensi e circa 45 mila voti. Fu l'anno della riconferma di Gabriele Albertini, che sconfisse il candidato di centrosinistra Sandro Antoniazzi al primo turno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali 2016, Di Pietro: "Nuovo sindaco di Milano? Perchè no"

MilanoToday è in caricamento