rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Elezioni comunali 2016

"Firme false per la lista di Fratelli d'Italia": la denuncia dei Radicali

Cappato e Lipparini hanno fatto l'accesso agli atti: "23 persone hanno firmato due volte, e in cinque casi con firme apparentemente diverse la prima e la seconda volta"

Firme "false" anche nella raccolta per le elezioni comunali di Milano? Lo hanno denunciato i Radicali in una conferenza stampa che si è tenuta giovedì 16 giugno. "Abbiamo fatto un accesso agli atti sulla documentazione depositata da tutte le liste. Dopo una prima scrematura ci siamo soffermati sulle firme di Fratelli d'Italia", ha spiegato Lorenzo Lipparini, capolista dei Radicali alle elezioni del 5 giugno. 

"Guardando le 1.232 firme depositate in 101 moduli, abbiamo verificato che 23 persone hanno firmato due volte e cinque di queste firme sono completamente diverse l'una dall'altra", ha continuato Lipparini. "Le nostre osservazioni derivano da cose che abbiamo sempre fatto perché le regole venissero rispettate", ha spiegato Marco Cappato, candidato sindaco alle elezioni del 5 giugno. 

Il caso evidenziato dai Radicali è quello di Lorenzo La Russa, che era anche candidato nel Municipio 3 (non eletto). Secondo le informazioni diramate da Cappato e Lipparini, La Russa jr. avrebbe firmato due volte a sostegno della lista di Fratelli d'Italia alle comunali, una volta il 30 aprile e una seconda volta il 1 maggio 2016, entrambe autenticate dal consigliere comunale uscente Marco Osnato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Firme false per la lista di Fratelli d'Italia": la denuncia dei Radicali

MilanoToday è in caricamento