Elezioni comunali 2016

Centrodestra: Berlusconi e Salvini sceglieranno il candidato dopo il derby

L'incontro avverrà dopo il 13 settembre. In "pole position" Paolo Del Debbio e Mariastella Gelmini

Paolo Del Debbio

Sarà probabilmente il dopo-derby il momento in cui il centrodestra sceglierà il nome del candidato a sindaco del 2016. O, quantomeno, il momento in cui si inizierà a parlare davvero concretamente di nomi e cognomi. Sembra tramontata l'idea delle primarie, che del resto finora non sono appartenute alla tradizione dello schieramento di centrodestra. Girano alcuni nomi, ma i nodi più importanti da risolvere sono due: quanto sarà ampia l'alleanza e di quale partito sarà il candidato.

Gli alleati: al nocciolo duro di Lega, Forza Italia e Fratelli d'Italia per il momento si aggiunge soltanto una sigla certa, quella della lista civica Noi x Milano di Nicolò Mardegan, ex coordinatore cittadino di Ncd. Invece non si sa ancora se lo stesso Ncd farà parte della 'pattuglia' di centrodestra oppure no. I vertici milanesi lo vorrebbero, ma la Lega Nord (tranne Roberto Maroni, che con Ncd governa al Pirellone) non ne vuol sentire parlare.

I nomi: Paolo Del Debbio è sempre in "pole position" nonostante l'interessato abbia più volte fatto sapere di voler continuare a fare il giornalista. Eppure ha il vantaggio di piacere sia alla Lega sia a Forza Italia, sia a molta della "base". Un altro nome spendibile è quello di Mariastella Gelmini, coordinatrice regionale di Forza Italia, che spesso interviene con i suoi comunicati sulla politica milanese. Improbabile che il candidato sindaco sia un leghista, anche se i sondaggi danno la Lega primo partito di centrodestra della città: Berlusconi non gradisce che il Carroccio esprima sia il governatore della regione sia il sindaco del capoluogo.

Matteo Salvini e Silvio Berlusconi si incontreranno dopo il derby, appunto. E tireranno le somme. Forse non lanceranno un nome ma almeno ne parleranno più in concreto. E se nella "prima fila" ci sono al momento Del Debbio e la Gelmini, nelle retrovie altri stanno a guardare: dall'esponente di Ncd Maurizio Lupi al coordinatore cittadino di Forza Italia Giulio Gallera, fino al capogruppo di Fi al senato Paolo Romani. E chissà che invece, per risolvere l'impasse, non si "peschi" da personalità ancora più 'nascoste'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrodestra: Berlusconi e Salvini sceglieranno il candidato dopo il derby

MilanoToday è in caricamento