Martedì, 15 Giugno 2021
Elezioni comunali 2016

Ecco la lista civica di Beppe Sala: capolista Galli (Museo Scienza), niente CL

Tra i candidati gli assessori Tajani e D'Alfonso, l'ex vice sindaco Guida, la consigliera Strada e poi il figlio di Veronesi e la sorella di Paola Turci

La presentazione della lista (foto Tajani, Fb)

Confermato il nome di Fiorenzo Galli (direttore del Museo della scienza e della tecnologia) come capolista della lista civica di Giuseppe Sala, candidato a sindaco di centrosinistra. La lista si chiamerà "Beppe Sala - Noi, Milano". Tra i candidati anche due assessori uscenti: Franco D'Alfonso, che nel 2011 era stato l'artefice della candidatura di Giuliano Pisapia, e Cristina Tajani, che non ha "seguito" il suo partito (Sel) alle primarie e ha preferito sostenere Sala anziché Francesca Balzani.

Confermata anche l'assenza di Massimo Ferlini, già presidente della Compagnia delle Opere (Comunione e Liberazione), di cui si era inizialmente parlato, scatenando diverse polemiche tra l'ala sinistra della coalizione e lo stesso candidato a sindaco. «Resta un interlocutore importante, con cui continuiamo a fare delle cose», ha spiegato Sala durante la presentazione della lista.

Ferlini avrebbe dovuto "certificare" la divisione di Comunione e Liberazione, che alle elezioni milanesi del 2016 non è compatta. Se una parte, e in particolare Maurizio Lupi, resta legata al centrodestra, un'altra parte ha iniziato a guardare a Sala e al centrosinistra, soprattutto al Pd renziano.

Tra gli altri nomi in campo nella lista, l'ex vice sindaco Maria Grazia Guida (che nel 2013 si dimise per candidarsi con il Centro Democratico alle elezioni politiche), la consigliera uscente Elisabetta Strada (era stata eletta con la lista "Civica X Pisapia"), Alberto Veronesi (direttore d'orchestra e figlio dell'oncologo Umberto), Enrico Marcora (già dirigente dell'Udc), Davide Rampello (ideatore del Padiglione Zero di Expo 2015), Pier Luigi Molla (figlio di Santa Gianna Berettta Molla), Francesca Turci (sorella della cantante Paola e responsabile relazioni istituzionali di Fondazione rava), Roberta Guaineri (avvocato).

E non sarà candidata nemmeno Lucia De Cesaris, vice sindaco fino al 2015, che alle primarie ha fortemente sostenuto Sala. Il centrosinistra al momento si presenta con quattro liste: oltre alla civica di Beppe Sala, anche il Pd (capolista Pierfrancesco Majorino), Sinistra X Milano (capolista Daria Colombo) e l'Italia dei Valori.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ecco la lista civica di Beppe Sala: capolista Galli (Museo Scienza), niente CL

MilanoToday è in caricamento