Elezioni comunali 2016

Patrizia Bedori non è più candidata a sindaco 5 Stelle. E si toglie qualche "sassolino"

La 52enne rinuncia: al suo posto, forse, l'avvocato Gianluca Corrado. E lei si sfoga: "Mi avete dato della casalinga e della disoccupata, ma non mi avete offesa"

Patrizia Bedori

«Nelle squadre è importante capire chi fa cosa in base alle naturali predisposizioni e può accadere che ci si accorga di non sentire propria una determinata posizione». Con queste parole Patrizia Bedori ha confermato, durante una riunione di attivisti, il ritiro dalla candidatura a sindaco per il Movimento 5 Stelle, dopo circa quattro mesi dalle "comunarie", ovvero le primarie del movimento.

All'inizio di novembre 2015 Bedori, consigliera di zona 3, aveva battuto gli altri sette competitori ed era stata quindi designata candidata a sindaco. Intorno a lei si è però fatta sentire la "pressione interna" del movimento. Prima l'illustre simpatizzante dei 5 Stelle Dario Fo, poi direttamente Beppe Grillo («a Milano perdiamo») non avevano avuto parole tenere verso di lei. E mentre il movimento organizzava una "task force" per starle a fianco in campagna elettorale (con una squadra di comunicatori e un tavolo di consiglieri regionali), si rincorrevano le voci che volevano Grillo e Casaleggio in procinto di "liquidarla". Lei ha sempre smentito - e probabilmente non si trattava di voci del tutto veritiere - ma, alla fine, il dado è stato tratto.

Bedori ha annunciato un «passo di lato», non indietro, domenica 13 marzo, promettendo di stare a fianco del nuovo candidato e dichiarando che è più nelle sue corde «ascoltare, dialogare, prendermi cura delle relazioni invece di competere in prima linea». In pratica, ognuno deve avere il suo ruolo e lei non se la sente di essere candidata a sindaco. 

Ed ora il Movimento 5 Stelle che cosa farà? L'ipotesi più probabile è che "ripeschi" tra i primi classificati dopo Bedori. Al secondo posto il ricercatore Livio Lo Verso, che però avrebbe annunciato di non voler correre e - secondo alcuni - avrebbe già di fatto abbandonato i 5 Stelle, "attratto" dalle mosse della sinistra radicale e civica. Si andrebbe dunque al terzo classificato: Gianluca Corrado, avvocato 40enne, che era dato per favorito ed è molto apprezzato alla Casaleggio Associati.

Tutto finito? Non proprio. Perché lunedì 14 marzo l'interessata ha scritto un post su Facebook per "togliersi" qualche "sassolino nella scarpa". Non è piaciuto, a Bedori, che molti sottolineassero ora il suo essere casalinga, ora il suo essere disoccupata. Lei, con un diploma in comunicazione visiva e un passato come direttore commerciale, ha scelto di dedicarsi a tempo pieno ai figli e alla famiglia. «Avete usato termini come casalinga e disoccupata per offendermi», ha attaccato: «Per me non sono offese. Milioni di casalinghe ogni giorno dedicano il loro tempo alla famiglia, ai figli, ai mariti e si fanno carico di compiti come la cura degli anziani. Il famoso welfare è soprattutto sorretto da loro».

E riguardo al termine "disoccupata": «Non sono in cerca di una cadrega e ve l'ho dimostrato. Ma avete offeso milioni di cittadini a cui è stata tolta la dignità, a cui lo Stato nega un reddito minimo di sopravvivenza». 

E poi l'attacco a due esponenti del Movimento 5 Stelle: Tonino Silvestri («ha detto 'brutta grassa e obesa'. A lui non dico niente poiché le sue parole si commentano da sole») e la senatrice Serenella Fucksia, espulsa dal movimento («sei famosa perché non mantieni la parola data ai tuoi elettori. Io ho altri valori, sono su un altro livello a cui tu non potrai mai accedere. Tutto torna, anche se sono una 'nulla facente super cazzolara svogliata' come mi hai descritta»). Silvestri, in realtà, aveva condiviso su Facebook un articolo sul probabile ritiro della candidatura scrivendo, come commento, «grande Bedi! Purtroppo sei grassa e brutta :) ». Nulla di offensivo, tutt'altro, ma l'interessato si è comunque scusato pubblicamente. Fucksia invece ha replicato a Bedori scrivendo un lungo post: «Prenditela con chi ti ha messo in questa situazione», la sostanza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Patrizia Bedori non è più candidata a sindaco 5 Stelle. E si toglie qualche "sassolino"

MilanoToday è in caricamento