Martedì, 15 Giugno 2021
Yuri Guaiana (Radicali)
Elezioni comunali 2016

Picchiato perché ha la kippah, Guaiana (Radicali): "Attuare piano antidiscriminazioni"

Il fatto ai danni di un 15enne nel Parco Olimpia di via Soderini (Bande Nere) nel pomeriggio di domenica 22 maggio

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MilanoToday

«La notizia del giovane picchiato perché indossava la kippah è estremamente preoccupante», dichiara Yuri Guaiana, candidato al consiglio comunale per i Radicali e alla presidenza del Municipio 2 (sostenuto anche da Alternativa Municipale) riferendosi all'episodio di via Soderini di domenica pomeriggio, con vittima un ragazzo di 15 anni.

«Oggi indosso anche io la kippah in segno di solidarietà a tutta la comunità ebraica di Milano», continua Guaiana: «I gesti simbolici però non bastano. Occorre subito investire risorse e dare concreta attuazione a quel Piano contro tutte le discriminazioni che, nonostante le firme di ben 6000 cittadini e il voto del consiglio comunale, la giunta non ha voluto attuare nella passata legislatura e che oggi si dimostra quanto mai necessario».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchiato perché ha la kippah, Guaiana (Radicali): "Attuare piano antidiscriminazioni"

MilanoToday è in caricamento