Elezioni comunali 2016

Renzi al Barrio's per Beppe Sala: "Se va avanti Milano, va avanti l'Italia"

Il presidente del consiglio a Milano per la campagna elettorale del centrosinistra. L'abbraccio e il ringraziamento a Pisapia

Giuseppe Sala e Matteo Renzi (Matteo Renzi News, Twitter)

Un apprezzamento per il sindaco uscente: "Giuliano ha fatto il sindaco molto bene in questi anni, dobbiamo dirgli il nostro grazie". Così Matteo Renzi, segretario del Pd e presidente del consiglio, al Barrio's rivolto a Pisapia, all'incontro organizzato per sostenere la campagna elettorale di Beppe Sala. "Milano - ha affermato il premier - è oggettivamente cambiata".

Il presidente del consiglio non è sfuggito al tema - tornato attualissimo - dei migranti e degli allarmi conseguenti. "I numeri sono diversi da quelli che vengono raccontati", ha affermato: "Non aumentano i numeri ma gli allarmi. Si gioca la carta della paura, a scopo elettorale. Ma di fronte a uno che rischia di morire in mare", ha proseguito, "io, a rischio di perdere punti nei sondaggi, vado e gli salvo la vita, perché prima di essere in campagna elettorale sono un cittadino".

Sulle elezioni meneghine, per Renzi non c'è alcun dubbio: "Se va avanti Milano, va vanti l'Italia", ha detto tra gli applausi, riprendendo lo slogan ("Avanti Milano") del Pd.

Pisapia, nel suo intervento, ha ricordato che Milano è "diventata un punto di riferimento ed è più internazionale" di prima: "Abbiamo guardato in alto ma anche in basso, ai più deboli", ha spiegato ai militanti di centrosinistra. Secondo il sindaco uscente, "è ora di usare gli argomenti fortissimi che abiamo, come i reati diminuiti del 12% l'ultimo anno e gli eventi internazionali tra cui l'accoglienza ai Capi di Stato". 

"Noi siamo la grande Milano", ha detto Sala, "mentre gli altri non provano più nemmeno a stare insieme", rimarcando le differenze con il centrodestra: "Siamo per la Milano della speranza, non quella della paura. La paura ce l'hai, ma te la tieni addosso, non continui a buttarla sugli altri. Chi governa non lo deve fare". E poi ha ribadito il percorso dell'accoglienza, "non solo con gli spagnoli che sono venuti a vedere la finale di Champions ma anche con i cinquanta migranti al giorno che arrivano e si fermano", tornando sugli arrivi in stazione centrale: "Mostreremo la nostra capacità di gestire e conteremo sulla generosità della città". 

Per Sala, infine, "Milano diventerà sempre più città iconica del mondo, ma dovremo con la stessa energia occuparci di chi ha meno. Milano dovrà sempre dare un'occasione a tutti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renzi al Barrio's per Beppe Sala: "Se va avanti Milano, va avanti l'Italia"

MilanoToday è in caricamento