rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Elezioni comunali 2016

Salvini rinuncia (per ora) alla corsa a sindaco: "Milano può aspettare"

"Ci prepariamo a ricostruire l'Italia dopo Renzi con un programma chiaro: meno tasse, stop all'immigrazione e opposizione a Bruxelles", spiega

Matteo Salvini, segretario federale della Lega Nord, si potrebbe 'togliere' dalla corsa per lo scranno più alto di Palazzo Marino. 

I sondaggi nazionali che lo danno sempre più avanti (e con la più alta popolarità d'Italia, secondo solo al premier Matteo Renzi), uniti alla necessità di ricostruire un centrodestra solido che sia alternativa plausibile al Pd, lo stanno facendo virare verso obbiettivi più nazionali che locali. 

Lo dice in un'intervista a Libero. "Milano può aspettare", sottolinea. 

"Ci prepariamo a ricostruire l'Italia dopo Renzi con un programma chiaro: meno tasse, stop all'immigrazione e opposizione a Bruxelles", spiega.

E il fare proseliti a Roma e nel Sud - sempre con il nemico 'comune', 'lo straniero' - potrebbe essere preludio a una sua corsa a Palazzo Chigi. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini rinuncia (per ora) alla corsa a sindaco: "Milano può aspettare"

MilanoToday è in caricamento