10 mesi dal voto: la Lega nettamente superiore a Forza Italia

Sondaggio di Affari e Termometro Politico: il Carroccio secondo partito cittadino col 22% dei voti. E Majorino ottiene un "sì" dal 39% degli elettori

Sondaggio sulle comunali

A Milano la Lega Nord sembra essere nettamente superiore a Forza Italia. Lo 'certifica' un sondaggio di Affari Italiani e Termometro Politico in cui viene rilevata sia la preferenza ai partiti sia agli eventuali candidati a sindaco di centrosinistra, in particolare l'assessore al welfare Pierfrancesco Majorino, che proprio il 23 luglio ha ricevuto un endorsement da Sel.

Alla domanda 'Voteresti Majorino sindaco?', il 39% ha risposto di sì e il 45% di no. Resta uno spazio di manovra, secondo questo sondaggio, di circa il 16% degli elettori milanesi. Che non lo conoscono oppure non sono ancora sicuri sul da farsi in cabina elettorale.

Intanto, la Lega - come detto - è saldamente il secondo partito di Milano. Otterrebbe, stando al sondaggio, il 22% dei consensi elettorali, contro il 16% di Forza Italia. Al quarto posto, col 14%, il Movimento 5 Stelle. Il primo partito sarebbe il Pd, con il 33,5%. Alla 'fotografia' vanno aggiunti Sel (3%) e altri (3%) per il centrosinistra, mentre Fdi e liste civiche di centrodestra prenderebbero insieme circa il 4%. Facendo semplicemente le somme algebriche, dunque, il centrodestra sarebbe lievemente sopra il centrosinistra. Ma, a dieci mesi dal voto, queste somme algebriche non hanno ancora molto valore. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, la Lombardia è zona arancione: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

  • Lombardia verso la zona rossa da lunedì 18 gennaio

  • Milano, la Lombardia è zona rossa: le faq aggiornate per capire cosa si può fare

  • Milano, il negozio vieta l'ingresso "alle persone vaccinate di recente": il cartello diventa virale

  • Da oggi al 15 gennaio Lombardia in zona arancione, cosa si può fare e cosa no

Torna su
MilanoToday è in caricamento